Utente 376XXX
Buon pomeriggio. Sono una ragazza di 29 anni, e da 10 soffro di palpitazioni, extrasistoli, e fitte al torace. Il mio peso é di 48 kg per 1.60 cm di altezza. La mia pressione é regolare, ma il mio cuore no. 120 - 70 di pressione per 90/100 battiti al minuto per tutta la mia giornata. Di notte scendono a 70. Anni fa durante Holter mi hanno riscontrato un'aritmia sinusale e da un'ecografia un soffio al cuore. Non ho mai capito perché il mio cuore voglia correre cosí tanto: é affaticato o sovreccitato? Io ero una sportiva, ho un fisico tonico e asciutto e ora non me la sento piu di fare sport: mi affatica. Ogni volta che finisco in ospedale mi dicono che ho l'ansia, ma l'ultima volta ho avuto uno "sfarfallio" al petto cosi intenso da farmi cadere per terra. Quindi il mio corpo, che sia lo stomaco o il cuore, mi sta inviando dei segnali.Non mi hanno mai dato medicinali, meglio cosi direi, ma vorrei fare un altro Holter e il medico dice che é la mia testa il problema. Ma io é come se corressi tutto il giorno: non digerisco, erutto tutto il giorno e mi sento gonfia. Le mie spalle e il braccio sinistro sono perennemente indolenziti. Non sono una fifona ma un pó é preoccupante. É per il mio veloce cuore? Un abbraccio grande. Ps puo un holter di tanti anni fa essere inattendibile ora? il mio cuore potrebbe essere peggiorato? E nel mio caso funzionerebbe l'ablazione? sono disposta a tutto. Grazie mille davvero.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Mariano Rillo
48% attività
20% attualità
20% socialità
LATINA (LT)
Rank MI+ 88
Iscritto dal 2012
Cara signora
è un peccato sentirle fare affermazioni così a 29 anni...
Che lei ci creda o meno, tutto lascia pensare che lei non abbia nulla di cardiaco (nulla di importante, perchè le extrasistoli spesso sono benigne e così sembra anche nel suo caso)...
Il problema è legato alla sua soggettiva intolleranza alle stesse e per questo noi cardiologi non possiamo fare molto.
Lei ha solo bisogno dell'aiuto di uno psicoterapeuta.
Cordialmente
[#2] dopo  
Utente 376XXX

Iscritto dal 2015
La ringrazio tantissimo per le sue parole ho deciso di farmi coraggio e riprendere il mio sport preferito: il nuoto. Un abbraccio grande.