Utente 393XXX
Buonasera Dottore,
gradirei capire se quanto risulta dalla RM che ho fatto è riconducibile ad una eventuale problema di costituzione oppure può accadere solo in conseguenza di un trauma.
Nello specifico il 25-08-15 ho subito un trauma al ginocchio destro che mi si è storto scendendo le scale. Dopo una visita al pronto soccorso e un periodo di riposo di circa 40gg il ginocchio ancora non mi si è ristabilito.
Il referto della RM è il seguente:
"Minimo versamento articolare. Legamento crociato anteriore assottigliato ma regolarmente inserito. Sostanzialmente regolari il crociato posteriore e i collaterali.Segni di meniscosi del corno posteriore menisco interno, no significative alterazioni del cono anteriore e del menisco esterno.Lieve alterazione di segnale del tendine quadricipitale in sede inserzionale compatibile con tendinosi".
L'assottigliamento del crociato anteriore, la meniscosi del corno posteriore del menisco interno e l'alterazione di segnale del tendine quadricipitale in sede inserzionale compatibile con tendi osi ossono essere di natura costituzionale oppure tali problematiche possono verificarsi solo in caso di infortuni.
Quale problema può eventualmente diventare permanente?
Grazie.

Valuta ospedale

[#1] dopo  
Dr. Vincenzo Verduci
24% attività
4% attualità
12% socialità
CARRARA (MS)
Rank MI+ 40
Iscritto dal 2015
Salve,
considerato che la sintomatologia perdura da più di due mesi e vista la presenza al referto Rm di una sofferenza meniscale e di un assottigliamento del legamento crociato anteriore, sarebbe opportuna una visita ortopedica per valutare l'opportunità di un'artroscopia di ginocchio in occasione della quale valutare direttamente la validità del legamento crociato anteriore, oltre a effettuare una "pulizia" artroscopica dell'articolazione (shaving).

Riguardo la sua domanda su quale problema possa avere conseguenze permanenti, tenga presente che la degenerazione del menisco interno è un processo evolutivo che con il tempo può soltanto rimanere tale o aggravarsi, in assenza di trattamento.
Inoltre, da letteratura, circa un 20% delle lesioni del LCA sfuggono alla diagnosi RM poiché il residuo dell'eventuale legamento rotto si adagia sul legamento crociato posteriore e, a distanza di tempo, può apparire continuo alla RM, quando invece non è più valido a causa di una lesione.

In ogni caso un corretto inquadramento del suo caso non può prescindere da una visita ortopedica effettuata di persona.

Saluti