Utente 395XXX
salve,
Da quando ho iniziato a tingermi i capelli ho avuto manifestazioni allergiche importanti, tipo forte prurito sul cuoio capelluto e addirittura rigonfiamento della cute tipo grande pomfo. Tant'è che la prima volta spaventata ho dovuto mettere una soluzione cortisonica in testa e prendere per qualche giorno antistaminici. Tutto ciò è successo sia cambiando parrucchiere che cambiando tipo di tinta (anche senza ammoniaca). Per non andare avanti per tentativi e in previsione di un aumento dei capelli bianchi (!) mi chiedevo se è possibile fare dei test mirati ad esempio su questo genere di allergie, ossia nichel, ecc... premetto che sono un soggetto asmatico allergico agli acari con talvolta reazioni cutanee evidenti anche solo dopo una puntura di una zanzara.
Grazie

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Paolo Fancello
24% attività
8% attualità
12% socialità
CAGLIARI (CA)
Rank MI+ 44
Iscritto dal 2009
Prenota una visita specialistica
Gentile utente, Lei può fare dei test specifici che si chiamano Patch test. Naturalmente se viene rilevata una allergia per contatto non potrà tingere i capelli, con quei coloranti, dovrà trovare un colorante alternativo.