Utente 366XXX
Gentili dottori,

Ho 21 anni e faccio uso di cocaina occasionalmente da ormai otto mesi. Domenica scorsa, due giorni fa, é stata l'ultima volta, ed é stata orribile.
Avevo un 0.5g, che ho consumato tra le 11 e le 2 di sera. Tutto é andato bene fino all'ultima linea: subito dopo averla sniffata, mi si é accorciato il respiro. Il cuore é arrivato a 4 battiti al secondo, il respiro era pesante ed il braccio sonostro era intorpidito. Il panico ha reso il tutto peggio. Fortunatamente sono riuscito a distrarmi qualche ora dopo, riuscendp ad addormentarmi.

Oggi, a due giorni di distanza, ho ancora dolore al petto e il braccio intorpidito. Preoccupato e preso da un grande panico (sono ansioso di natura) mi sono recato al pronto soccorso, spiegando la situazione.
Tutto ció che mi hanno fatto é un elettrocardiogramma, che é risultato apposto. Fatto ció, mi hanno prescritto del naproxen per il problema al braccio.

Non sono per niente tranquillo, e avrei voluto che mi facessero altri esami.

Qual'é la vostra opinione?

Nelle volte passate non mi é mai capitato di avere l'affanno o l'intorpidimento al braccio. Sono super preoccupato e sto in panico.


Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Mariano Rillo
48% attività
20% attualità
20% socialità
LATINA (LT)
Rank MI+ 88
Iscritto dal 2012
La mia opinione è che la sua richiesta di consulenza è offensiva per un medico....lei DEVE ASSUMERSI le sue responsabilità...se continua con l'uso di droghe è inutile porre domande sul nostro sito..SMETTA immediatamente con o senza l'aiuto di figure specialistiche.
Saluti
[#2] dopo  
Utente 366XXX

Iscritto dal 2014
La ringrazio per la morale, Dott. Rillo. Ora mi chiedo: sarebbe possibile avere un consulto medico, oltre alle belle parole? So benissimo che devo smetterla di fare uso.

Oggi, a distanza di 5 giorni, l'intorpidimento al braccio è passato quasi del tutto, ma ogni tanto avverto un formicolio, soprattutto alle dita della mano. Il dolore al petto, invece, non e andato via. Oltre al dolore vi è anche una sorta di bruciore, che si fa sentire anche dietro la spalla, sempre lato sinistro.

Il dolore aumenta soprattutto la sera/notte, causandomi ansia e non riuscendo a farmi dormire.

Grazie.