Utente 395XXX
Salve,
circa 5 giorni fa ho effettuato una masturbazione un po' vigorosa e per troppo tempo vicino al limite (quando stavo per sentire lo stimolo rallentavo). Da allora sembra che lo sperma non riesca più a trattenersi all'interno dell'uretra. Se mi tocco il pene da flaccido quando sta per andare in erezione sento un leggerissimo bruciore all'uretra, lo sperma risale ed escono alcune gocce (sono sicuro che non sia liquido pre-eiaculatorio), e continuando a toccarmi ho difficoltà a non far uscire altre gocce. Il problema è meno evidente se il pene è in erezione senza averlo toccarlo. Durante il giorno non ho alcun tipo di problema se non un saltuario piccolo bruciore alla punta del pene che dura qualche secondo. Sono un po' preoccupato per questo problema e ho paura che ci voglia troppo tempo perchè si risolvi.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
Caro signore,
probabilmente ha causato infiammazione meccanica di uretra o di prostata. Son passati 5-6 gg, troppi per pensare ad una risoluzione spontanea. Consulti collega dal vivo per diagnosi e etrapia definitiva, eventualemnete consulti in prima istanmza il medico di base.
[#2] dopo  
Utente 395XXX

Iscritto dal 2015
In questi giorni ho comunque provato a masturbarmi e ad eiaculare per vedere se il problema si era risolto. Può essere questo il motivo per cui non c'è stata una risoluzione spontanea? Facendo qualche giorno di astinenza non c'è possibilità che si risolva autonomamente?
[#3] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
Diciamo che se la cercata. Astinenza per 15 giorni e se non passa si faccia vedere.