Utente 396XXX
Ho eseguito una RM Angio con e senza contrasto ed è risultata una discinesia a livello del TEVD.
Se ho compreso bene dal cardiologo si è risotto lo spessore della parete del ventricolo dx; visto che faccio attività fisica non sportiva con costanza (mountain bike e sci di fondo e discesa) posso continuare queste attività o è sconsigliato.
Con il proseguire degli anni a quali problemi posso andare incontro con la discinesia?
Ringrazio e saluto cordialmente.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Chiara Lestuzzi
28% attività
16% attualità
20% socialità
AVIANO (PN)
Rank MI+ 64
Iscritto dal 2012
Scusi, ma la domanda posta così non ha senso. Gli esami vanno valutati nell' ambito di una valutazione clinica globale.
Siccome la RM angio con contrasto NON è un esame di routine né di primo e neanche di secondo livello, imagino che lei prima abbia fatto una visita cardiologica e anche un ecocardiogramma e che ci fosse una motivazione seria per chiedere questo esame.

Posso supporre che lei abbia delle aritmie ventricolari e che sia stata chiesta per escludere una malattia aritmogena del ventricolo destro. O che abbia avuto qualche altro problema clinico.

Quindi nesun cardiologo che non conosca la sua storia clinica completa può dare un qualsiasi giudizio.
[#2] dopo  
Utente 396XXX

Iscritto dal 2015
Il cardiologo ha riportato la seguente anamnesi nella vista del 25/09/2015

Extrasisolia ventricolare frequente in iperteso in inadeguato controllo terapeutico.Potenziali tardivi negativi. Risonanza negativa per scanning ma positiva per discinesia del TEVD. Per la pressione credo sia sufficiente raddoppiare la somministrazione del farmaco ora usato (ibersartan da 150 mg/die).
[#3] dopo  
Dr. Chiara Lestuzzi
28% attività
16% attualità
20% socialità
AVIANO (PN)
Rank MI+ 64
Iscritto dal 2012
Continuo a non capire perché il cardiologo abbia chiesto la risonanza magnetica.
[#4] dopo  
Utente 396XXX

Iscritto dal 2015
Il cardiologo a seguito delle continue aritmie anche a riposo, ha cercato di capire il problema e mi ha prescritto la RSM dalla quale è risultata la TEVD.
Le posso mandare tutti gli esami se lo ritiene opportuno, ma non si possono allegare.
Cordiali saluti.
[#5] dopo  
Dr. Chiara Lestuzzi
28% attività
16% attualità
20% socialità
AVIANO (PN)
Rank MI+ 64
Iscritto dal 2012
Allora, come immaginavo, la RM è stata chiesta per escludere una malattia aritmogena del ventricolo destro. visto che ha ferquenti extrasistoli.
Il problema non è la discinesia ma se questa discinesia dipenda ad una malattia del miocardio che predispone alle aritmie o no. Sembrerebbe di no, visto che non ci sono alterazioni di segnale.

La valutazione del rischio si basa comunque soprattutto sulle aritmie.

Resta da capire perché il cardiologo ha scelto di trattare l' ipertensione non con un betabloccante (che è efficace anche sulle aritmie) ma con un sartano. Forse lei ha una frequenza cardiaca già bassa.