Utente 396XXX
Buonasera,
scrivo sperando di ottenere delucidazioni; ho scoperto pochi giorni fa di essere incinta di 17 settimane e voglio assolutamente interrompere la gravidanza. So che sono molte, ma purtroppo una serie di concause, perdite ematiche al primo mese scambiate per un ciclo poco abbondante, test di gravidanza NEGATIVO, mi hanno portato ad arrivare a questo punto. Il ginecologo mi ha spiegato che la legge permette di abortire entro la 22esima settimana con tutto un iter specifico...insomma dopo molte trafile sono arrivata a parlare con uno psichiatra il quale mi ha fissato un'incontro tra pochi giorni in cui svolgere anche la testistica; allo stesso tempo però mi ha fatto capire che a questo punto è molto difficile interrompere la gravidanza e se non emergerà nulla dalla mia personalità e non mi verrà dato il consenso io dovrò CONTRO LA MIA VOLONTà, portare a compimento la gravidanza.
Ora io chiedo: è possibile questa cosa? essere presa per una incubatrice umana?! Io non ho mai voluto figli nè mai ne vorrò e quindi come posso mandare avanti una gravidanza totalmente indesiderata? Grazie a quanti vorranno rispondermi perchè io sono veramente in ansia, mi sembra di non vivere più
[#1] dopo  
Dr. Nicola Blasi
60% attività
20% attualità
20% socialità
BARI (BA)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
La legge 194/78 recita che è possibile interrompere una gravidanza volontariamente prima del 90 * giorno ( articolo 4) e dopo il 90^ ( art.6) soltanto se ci sono rischi per la vita fisica e/o psichica della donna , accertati da uno specialista .
Se la donna è affetta da una grave cardiopatia ( esempio) sarà il cardiologo a confermare le condizioni dell'art.6, nella sua situazione sarà il collega psichiatra a stabilire con le sue competenze se ci sono i requisiti dettati dalla legge 194 art.6.
É contemplata anche in caso di sopravvivenza del feto ( non è il suo caso ) di provvedere alla rianimazione fetale .
Questo accade in sala parto quando si interviene in caso di crisi eclamptica in una donna gestosica con un taglio cesareo , interrompendo la gravidanza per salvaguardare la vita della donna e sperando in quella del feto ( quando molto prematuro).
Saluti