Utente 588XXX
Salve, sono una ragazza di 21 in perfetta salute.
Ho una costituzione magra:sono alta 178 cm e peso 58 kg.
Faccio inoltre sport agonistico (scherma) 6 ore la settimana.
Nonostante questo, ho una antiestetica "pancetta" (proprio il classico rotolino appena sotto l'ombelico) di ciccia, nonostante abbia gli addominali ben allenati.

Ho provato a togliere dalla dieta alcoolici, schifezze varie (dolci, patatine ecc ecc di cui sono golosissima) e a fare più addominali ma ho perso massa ovunque (seno, glutei) tranne che sulla pancia.

So benissimo di essere sottopeso, e per questo non voglio perdere ulteriore peso.
Vorrei semplicemente la pancia piatta, visto che "il tipo di fisico" e l'attività sportiva di certo non manca..

Come posso fare?
(Visto che dal punto di vista alimentare e sportivo non ho avuto alcun risultato).

Grazie!
[#1] dopo  
Dr. Francesco Scarpa
24% attività
12% attualità
0% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 36
Iscritto dal 2008
Buon giorno,
In molti casi il soggetto, pur presentando una ridotta percentuale di grasso corporeo, si caratterizza per una certa adiposità, localizzata soprattutto nel basso ventre. Tale adiposità in molti casi, nonostante una dieta rigorosa e molta attività fisica, non accenna ad andarsene.
Potrebbe risultare utile l'utilizzo di alcune tecniche mediche, come complemento a dieta e stile di vita, per trattare tale adiposità localizzata.
Una lipolisi meccanica la possiamo ottenere con una moderna tecnologia ad ultrasuoni con frequenza compresa tra 30KHz e 70KHz che generano in profondità un effetto conosciuto come Cavitazione.
La cavitazione determina la rottura dei legami fra gli adipociti e la lisi meccanica degli adipociti stessi, con l'emissione nel liquido cellulare dei trigliceridi che vengono velocemente e fisiologicamente metabolizzati.
Esistono poi metodiche iniettive che utilizzano un principio attivo ad effetto lipolitico.
Infine, molto interessante attualmente è l'utilizzo di metodiche mini-invasive che utilizzano il laser per sciogliere il grasso (laserlipolisi). Tale tecnica utilizza una sottile cannula che viene inserita al di sotto della cute (all'interno del pannicolo adiposo)attraverso un piccolo foro. Viene poi erogata l'energia del laser che scioglie il grasso. Questo poi può venir aspirato o lasciato in sede per un riassorbimento fisiologico.
Dopo un'accurata visita il medico le saprà consigliare la tecnica più indicata per trattare il suo inestetismo.
Cordiali saluti


[#2] dopo  
8702

Cancellato nel 2008
gentile utente
la sua adiposità localizzata potrebbe rispondere molto bene sia a tecniche iniettive che sfruttano l'attività lipolitica di alcuni farmaci specifici,sia alla metodica della cavitazione medica.Questa apparecchiatura sfrutta il principio fisico degli ultrasuoni con frequenza compresa tra 30KHz e 70 KHz ,per ottenere la lisi meccanica delle cellule adipose e la fuoriuscita dei trigliceridi che si trovano all'interno.
Importante è favorire il metabolismo fisiologico dei grassi ,attraverso un drenaggio terapeutico e metodiche mediche e fisioterapiche.

distinti saluti

Dr.ssa MEMOLI KATIA
medicina estetica e del benessere