Utente 396XXX
Gentili medicitalia,

ho effettuato per 2 settimane successive l'analisi dell'emocromo e risultano i seguenti valori anomali:
- Neutrofili: 35% (su 37 - 70)
- Eosinofili: 29,8% (su 0,3 - 7,0)!!!!!

Non presento sintomi per quanto riguarda allergie o altri disturbi.
Ho effettuato l'analisi delle feci e risultano negative.
Le altre Analisi eseguite e nella norma sono: GLICEMIA, AZOTEMIA, CREATININEMIA, BILIBURINA, COLESTEROLO, TRANSAMINASI, ELETTROFORESI PROTEICA, PCR, VES.
Come dovrei comportarmi?

Grazie in anticipo per la disponibilità.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Paolo Fancello
24% attività
8% attualità
12% socialità
CAGLIARI (CA)
Rank MI+ 44
Iscritto dal 2009
Prenota una visita specialistica
Gentile utente, lei non avrebbe sintomi, non prende farmaci, ha altre patologie? gli è stato proposto un esame parassitologico delle feci?, ha fatto uno screening allergologico? ha fatto un indagine sulle malattie autoimmuni? Se la risposta è no si tratta di una ipereosinofilia asintomatica. Mi faccia sapere
[#2] dopo  
Utente 396XXX

Iscritto dal 2015
Grazie Dottore per l'interessamento.

L'analisi delle feci è uscita negativa. Altre patologie sembra di no. Un anno e mezzo fa ho effettuato una gastroscopia ed è risultata una lieve esofagite da reflusso. Mi chiedevo se ora si possa trattare di un'esofagite eosinofila.

Uno screening allergologico sarebbe utile anche se non presento sintomi rilevanti?

Non so se possa significare qualcosa, ma da piccolo soffro di dermatite seborroica del cuoio capelluto.

Grazie in anticipo per la risposta.
[#3] dopo  
Dr. Paolo Fancello
24% attività
8% attualità
12% socialità
CAGLIARI (CA)
Rank MI+ 44
Iscritto dal 2009
Gentile utente, l'esofagite eosinofila in genere ha una sintomatologia più impegnativa del semplice reflusso e non risponde agli inibitori della pompa protonica o anagli anti H2 (i così detti protettori gastrici), inoltre l'eosinofilia va rilevata nella biopsia esofagea.
uno screening allergologico invece mi pare appropriato. La dermatite seborroica non è una malattia allergica.
[#4] dopo  
Utente 396XXX

Iscritto dal 2015
Seguirò il suo consiglio.
Provvederò ad effettuare uno screening allergologico il prima possibile.
Le farò sapere il risultato. Grazie per la disponibilità
[#5] dopo  
Utente 396XXX

Iscritto dal 2015
Dr Paolo Fancello,

ho effettuato uno screening allergologico come da lei consigliato ed è risultata un'allergia agli acari della polvere.

Dato che non presento sintomi particolarmente evidenti l'allergologo mi ha consigliato di stare allerta, poichè se dovesse peggiorare mi prescriverà il vaccino.

Grazie per avermi indicato le analisi da effettuare.