Utente 396XXX
Salve,
ho 34 anni e uso aloxidil al 2% da circa 5 anni, che mi è stato prescritto dal mio dermatologo a seguito di una visita in cui mi era stata diagnosticata l'alopecia androgenetica.
Nel corso di questi 5 anni di trattamento devo dire che non posso dire di aver notato un regresso della calvizie, ma sicuramente un notevole rallentamento e la condizione generale dei capelli e della cute mi è sempre sembrata più che buona.
Devo premettere che non sono stato sempre ligio ai dosaggi consigliati, molto spesso applico 2 ml la sera invece di uno alla sera e uno alla mattina perchè purtroppo il prodotto sporca parecchio i capelli.
Negli ultimi mesi però mi pare che la salute dei capelli sia particolarmente peggiorata, come se aloxidil sia diventato inefficace, noto un inizio di diradamento al vertice (che non avevo) , un arretrarsi dell'attaccatura dei capelli sulle tempie e soprattutto un assottigliarsi generale dei capelli nella parte alta della testa. E' possibile che sia diventato in qualche modo "assuefatto" al minoxidil al 2%? E' consigliabile passare al 5%? Aggiungo che per la prima volta in questo periodo la cute mi da un leggero prurito, insomma la salute generale del cuoi capelluto sempre diminuita.
Può essere dovuto anche al fatto che non sto sempre facendo l'applicazione ottimale (2 volte al di) ? Per praticità ho letto di un minoxidil in forma di schiuma che non dovrebbe ungere i capelli, regaine foam, che non è attualmente in vendita in Italia (come mai?) ma si trova facilmente on line. E' un prodotto valido?

Grazie mille,
a Presto

Valuta ospedale

[#1] dopo  
Dr. Luigi Laino
56% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 96
Iscritto dal 2005
Gentile utente

raccomandandole la massima attenzione ai quello che si può acquistare online sul tema della salute, la invito a capire che spesso il solo minoxidil può non bastare per arrestare un processo di calvizie.

Sarà quantomai opportuno quindi una nuova rideterminazione dermatologica (meglio se corredata di tricoscopia digitale - veda info su www.calvizie.pro ) al fine di chiarire meglio la situazione ed aggiornare la terapia anche con farmaci suppletive e terapie rigenerative microinfiltrative

cari saluti

Dr Laino