Utente 396XXX
Buongiorno,
ho rimosso il dente del giudizio inferiore 8 giorni fa. Il dente era posizionato totalmente sotto la gengiva ed era in posizione orizzontale. L'intera parte è ancora molto gonfia ma penso che il taglio si stia rimarginando bene visto che non provo forti dolori sulla cicatrice.... Ho fatto una terapia per 6 giorni di cortisone, antibiotico e antidolorifico. Ora il mio problema è che da 4/5 giorni ho delle fitte/crampi lancinanti che vanno dalla testa sino al collo passando per l'occhio e la mandibola... L'intera parte mi pulsa continuamente e talvolta i dolori sono così forti da non potermi alzare dal letto..... So che una diagnosi online è molto complicata ma vorrei solo una delucidazione: Il chirurgo che mi ha operata sostiene che i dolori siano derivati da un semi blocco dell'articolazione e che si risolva masticando il più possibile dal lato dell'operazione. Ho consultato poi il mio dentista, il quale sostiene l'esatto opposto, ovvero che i dolori siano derivati da un forte stress dell'articolazione, e dunque mi ha vietato la masticazione.
Vorrei sapere cortesemente quale dei due pareri seguire per far cessare questa tortura...Ormai neanche l'antidolorifico mi da sollievo se non lievemente....
Grazie mille in anticipo.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Edoardo Bernkopf
44% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 84
Iscritto dal 2008
Gentile Paziente, credo si possa sostanzialmente concordare con la diagnosi di fondo: le manovre avulsive, a volte necessariamente energiche, possono aggravare i problemi di un’Articolazione Temporo Mandibolare (ATM) già in disfunzione, più o meno clinicamente evidente.
Sulla patologia che può essere insorta trova qualche notizia in più aprendo questo link:
http://www.studiober.com/patologie/patologia-dellatm-gnatologia-classica/
N.B.: dopo aver aperto il link, deve clikkare su: "continua e apri il sito.."

Credo però che le terapia suggerite siano più date a buon senso che con specifica attenzione al problema insorto.
Le suggerisco di rivolgersi ad un dentista-gnatologo , veramente esperto in problemi dell'Articolazione Temporo Mandibolare (ATM): non tutti i dentisti amano coltivare questa sottospecialità.
Cordiali saluti ed auguri