Utente 396XXX
Buonasera,

vi scrivo per avere un vostro parere.
La domanda è: è normale sentire dele extrasistole ogni tanto? A me capita da sempre, una o 2 al giorno per un periodo e poi magari nula per mesi.
Ho 36 anni, fondamentalmente normo peso.

Spesso non distinguo se trattasi effettivamente di extarsistole perchè, durante la sensazione di tuffetti in gola, toccando il polso in realtà il battito "non salta" ma è regolare.

Mia madre mi racconta di conviverci da tutta la vita (con battito che salta chiaramente percepibile dal polso). Siamo caratterialmente simili.

Per quanto riguarda la mia anmnesi dico che si, sono un soggetto che in passato ha avuto a che fare con periodi di attacchi di panico, ansia e dispnea ma dai quali ho sempre voluto uscirne sola senza mai prendere farmaci. Mai a livelli ossessivi comunque. La mia psicologa, che ho frequentato per un periodo, mi ha spiegato che si trattava dello svincolo della crescita. In effetti dopo aver raggiunto la mia indipendenza è tutto praticamente rientrato, anche se una latenza di sottofondo c'è perchè fa parte del mio carattere in questo caso. E' stata comunque una ipersensibilità del mio sistema neurovegetativo, essendo io una persona che ha sempre posto molta attenzione ai propri sintomi (molto meno ora che, da mamma, sono impegnata con la mente altrove!).

Non ho pressione alta, non ho patologie.

Inutile dire che ho sempre effettuato regolari controlli di vario tipo, dal cardiologo nello specifico faccio sempre, ogni tot anni, visita, elettrocardiogramma ed ecocardogramma. Ne ho parlato con lui, anche raccontando di alcuni rari episodi di brevissima durata che lui ha interpretato come cardiopalmo in concomitanza dell'arrivo del ciclo mestruale e raccontando anche tutto il resto. Lui non da peso a ueste mie sintomatologie. Scrive sempre di "turbe minori in fase di recupero" che mi ha spiegato essere meramente una caratteristica mia. Non ha mai ritenuto di dover fare approfondimenti. Prima di lui ho provato altri cardiologi ma da ualche anno questo è diventato il medico che visita tutta la famiglia ed ha il nostro quadro generale.

Un anno e mezzo fa ho partorito una bambina (parto cesareo), i primi mesi della gravidanza ho avuto periodi dove ogni tanto mi capitava il "tuffetto o contraccolpo", al quinto mese ho fatto ancora visita cardiologica, dopo la quale non ho più avuto nessun episodio per mesi e mesi.

Ho notato forse una mia ipersensibilità ai cambiamenti del clima.
Ho cercato di darvi più informazioni possibili sulla mia situazione, spero possiate darmi un parere.

Preciso che leggo di persone che ne percepiscono centinaia al giorno e non è assolutamente il mio caso.

La domanda è solo se può essere considerato normale per alcune persone percepire queste sensazioni che, ripeto, tutt'oggi mi capitano a periodi o giornate saltuarie, cos' da farmi pensare: "ma perchè ogni tanto le sento e a volte per mesi nulla?".

Grazie per l'attenzione!

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Mariano Rillo
48% attività
20% attualità
20% socialità
LATINA (LT)
Rank MI+ 88
Iscritto dal 2012
Faccia come sua madre....impari a conviverci. Il suo problema non sono le extrasistoli, ma la sua ansia...
Saluti cordiali