Utente 652XXX
Operata di cistectomia totale.PET evidenzia linfonodo.Quattro cicli chemio. PET rievidenzia linfonodo.Ciclo di radioterapia.Dopo 15 gg
dolori alla gamba stesso lato linfonodo.Può trattarsi di una progressione del male d'origine?Terminata la radioterapia il 29-8-08,
è prematuro eseguire una nuova pet o è consigliabile eseguirla il più presto?
Grazie
[#1] dopo  
Dr. Salvo Catania
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2005
Gentile utente,
chiarissima la sua richiesta, ma dovrebbe dare maggiori dettagli "sul male di origine" (esame istologico), quali linfonodi alla Pet, quale tipo di chemio , radioterapia ecc.
[#2] dopo  
Utente 652XXX

Iscritto dal 2008
Gent.dr Catania, a sua richiesta preciso:
Genn/2006:nefrectomia tumorale sx.
Agos/2007.cistectomia totale dopo riscontro multifocalità vescicale.
Dic /2007:PET evidenzia linfonodo sede iliaca sx.
Fb-
mz/2008:n° 4 cicli chemio(cisplatino-gemcitabina).
Lug/ 2008:PET evidenzia ingross. linfonodo sede iliaca sx.
Agos/2008:16 sedute radioterapiche (40 Gray c/ tecnica 3d-crt)

La ringrazio per l'immediatezza della sua risposta.

P.S Esame del sangue Sept/2008:markers normali.

Ossequi
[#3] dopo  
Utente 652XXX

Iscritto dal 2008
Gent.dr Catania.spero di averLe fornito i dati neccessari per una Sua diagnosi.Rimango in attesa di un Suo riscontro, nei limiti ovviamente che i tempi della Sua professione consentono.

Ringrazio e ossequio
[#4] dopo  
Dr. Salvo Catania
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2005
Le avevo ftto una richiesta di ulteriori dettagli perchè, come pensavo qui serve una replica dei colleghi chemioterapisti e radioterapisti.
[#5] dopo  
Prof. Filippo Alongi
40% attività
16% attualità
16% socialità
NEGRAR (VR)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2007
I 40 Gy prescritti sono una dose non altissima, seppure erogati in 16 frazioni(ipofrazionamento moderato). L'intento di queste dosi è quello, di solito, di ridurre l'effetto compressivo della massa tumorale(in questo caso del pacchetto linfonodale). Non avendo altri dati specifici sulle estensioni dei campi di radioterapia è quasi impossibile aggiungere altro sul suo caso specifico. Ha comunque terminato il trattamento da circa 2 mesi, e alcuni effetti collaterali acuti possono manifestarsi entro i 90 giorni con il carattare dell'infiammazione acuta. Nel suo caso è possibile che siano delle parestesie(dolori neurogeni) legati al risveglio della zona precedentemente compressa dalla massa linfonodale oppure dolori legati ad un alterato drenaggio linfovascolare dell'arto sottostante ai grossi vasi imbrigliati dalla malattia. Chieda pure ai colleghi radioterapisti che la seguono. Senza visitarla e vedere la documentazione si possono fare solo ipotesi.
Cordiali Saluti
[#6] dopo  
Utente 652XXX

Iscritto dal 2008
Ringrazio e mi scuso se ho sollecitato i V/S pareri, ma come si può ben comprendere l'ansia è grande.Il giorno 10 c.m. sarà eseguita la
Pet: si vedrà!


ancora grazie.
[#7] dopo  
Utente 652XXX

Iscritto dal 2008
Mi scuso.Perdurando i dolori e analizzando i dati dell'ultimo esame del sangue con evidenziazione di alterazione in zona gamma pari a 14,3% e idicata come gammapatia;
può essere che tali dolori possano essere conducibili a inizio di mieloma?
Sto abusando della V/S ospitalità,e se vorrete rispondere ringrazio anticipatamente.

ossequi