Utente 842XXX
Salve, vi scrivo perchè ho un problema che non riesco a risolvere. E' da un po' di tempo che io e la mia ragazza tentiamo di farlo, tuttavia non riesco a raggiungere un erezione duratura. L'erezione vera infatti dura pochi secondi e non capisco perchè. Inoltre, se riesco a penetrare, il pene non entra completamente e sguiscia fuori con molta facilità, e, quando questo avviene,riperdo l'erezione velocemente. Qualche mese fa ho fatto un intervento di circoncisione e corpoplastica del pene perchè era curvato abbastanza a sinistra. Sono andato 3 volte dall'andrologo che mi ha operato e lui mi ha detto che sto bene e che non ho nessun problema, anche perchè, durante l'operazione, ha visto la situazione "interna" del mio pene e quindi ha potuto valutare le sue condizioni in prima persona. Il pene è ancora leggermente curvato a sinistra e sento ancora i punti di sutura interni di quando mi sono operato (Luglio 2008), ma il dottore ha detto che è normale che i punti interni ci mettano molto tempo per riassorbirsi dopo un intervento del genere e che la curvatura non può dare problemi ora come ora (essendo stata aggiustata con l'intervento). Mi ha prescritto un integratore vitaminico chiamato Exerex perchè dice che questo dovrebbe aiutarmi nel mio problema e ha detto di non volermi assolutamente prescrivere farmaci come viagra o cialis perchè dice che non ne ho alcun bisogno. Ormai prendo questo Exerex da più di un mese, ma non mi da nessun effetto, non capisco perchè. Giusto ieri io e la mia ragazza ci abbiamo riprovato ma stessa storia di sempre: erezione non duratura, se entra sguiscia fuori etc. Io non so che fare, ho provato a darmi delle risposte. Per esempio, riguardo alla mancanza di erezione completa, ho ipotizzato che possa essere causa del preservativo, perchè lo trovo scomodo, oppure può essere un problema di natura psicologica, anche se non riesco a capire quale possa essere dato che la mia ragazza mi piace un sacco e non ho ansia da prestazione. Per quanto riguarda il fatto che esce fuori con facilità ho pensato che questo fatto possa essere causato dalla curvatura del pene, anche se il dottore mi ha detto che non è una curvatura rilevante. Anche se fosse, non vorrei mai subire un'altra corpoplastica (sempre se si può), perchè non è un intervento semplice. Aggiungo per correttezza che fumo circa 7 o 8 sigarette (ma sto riducendo il numero a 4 -5) al giorno, ma ho un'alimentazione sanissima e faccio attività fisica. Quindi mi rivolgo a voi dottori, non so proprio cosa fare, è normale (anche perchè queste sono le prime volte che lo faccio) oppure no? Soffro di una qualche strana forma di impotenza? E' possibile anche se ho solo 18 anni? Perchè esce fuori di frequente durante il rapporto? Che devo fare? Vi prego non ditemi che devo sottopormi ad altri interventi perchè odio le sale operatorie e le operazioni. Spero solo che non sia nulla di grave. Grazie mille e scusatemi se ho scritto così tanto, però sono molto preouccupato.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Caro giovane lettore ,
dalla sua storia clinica e da quello che ci racconta si può pensare anche ad una forte componente psicologica ,relazionale e comportamentale. A questo punto risenta il suo andrologo e con lui reimposti un corretto indirizzo terapeutico con l'aiuto eventuale di un abile psicologo esperto in problemi di natura sessuale.
Se desidera poi avere più informazioni dettagliate su queste tematiche le consiglio di consultare anche l’articolo pubblicato sul nostro sito e visibile all'indirizzo:
http://www.medicitalia.it/02it/notizia.asp?idpost=22450.
Un cordiale saluto.

Giovanni Beretta
www.centromedicocerva.it
www.centrodemetra.com
www.andrologiamedica.org
[#2] dopo  
Dr. Diego Pozza
40% attività
16% attualità
16% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2000
caro lettore,

molto spesso soggetti con curvatura del pene presentano una problematica vascolare di tipo veno-occlusivo cavernoso che impedisce il conseguimento di una valida rigidità ed il mantenimento nel tempo.
Il fatto di aver valutato buone erezioni durante l'intervento chirurgico non è sempre indicativo perchè in sala operatoria si inducono erezioni "idrauliche" che sono del tutto artificiali e non indicative della realtà sessuale
cari saluti
[#3] dopo  
Utente 842XXX

Iscritto dal 2008
Per il Dottor Diego Pozza. Le volevo dire che il mio andrologo, quando ha detto che io non potevo aver problemi perchè l'ha verificato in sala operatoria, non si riferiva all'erezione che ha visto durante l'operazione, bensì ai vasi interni regolatori del flusso sanguigno. Infatti, nell'intervento di corpoplastica, ha dovuto diciamo così "sradicare" tutta la pelle che copre il pene. In questo modo ha visto la situazione interna, e appunto in merito a questa ha detto che non c'è nessun problematica vascolare, anzi ha detto che il flusso sanguigno è buono e regolare.
[#4] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Caro giovane lettore ,
la curvatura è stata corretta, il suo andrologo sembra confermare che non ci sono problemi organici significativi e quindi a questo punto lo riconsulti con fiducia e chieda a lui se è il caso di fare anche una attenta valutazione psicologica.
Ancora unn cordiale saluto.

Giovanni Beretta
www.centromedicocerva.it
www.centrodemetra.com
www.andrologiamedica.org