Utente 292XXX
Gentili Medici,

rientrando dal lavoro in moto mi sono preso parecchio freddo e direi che il gelo mi costringeva ad una postura abbastanza rigida.

Il giorno dopo - ovvero nel pomeriggio di ieri - ho iniziato ad accusare un dolore acuto al torace, qualche cm sopra il capezzolo sinistro. Dolore che, per vero, percepisco solo con determinati movimenti (ad esempio singhio o talvolta con colpi di tosse) e posture.

Al momento, non gli ho dato molto peso, collegandoli al freddo preso e considerata anche la mia età (28 anni) non ho pensato a problemi di infarto. Tuttavia, da oggi accuso anche difficoltà di digestione, come un nodo alla gola e tosse accompagnata da mal di gola.

Ora vi chiedo se sia il caso di preoccuparmi ed effettuare ulteriori accertamenti, oppure se tutto potrebbe essere ricollegato al gelo tremendo (contratture o altro).

Grazie molte.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Chiara Lestuzzi
28% attività
16% attualità
20% socialità
AVIANO (PN)
Rank MI+ 64
Iscritto dal 2012
Confermo la sua prima ipotesi: sono dolori intercostali scatenati dal freddo!