Utente 396XXX
Salve dottori, sono una ragazza di 23 anni, diagnosticata da pochi mesi come "paziente glaucomatosa" a seguito di un ricovero (di tutt'altro genere che oculistico, ero in neurologia per altri problemi...). Cercando di farla breve, la storia problematica dei miei occhi inizia all'incirca 3/4 anni fa, quando a seguito di una lacrimazione inarrestabile, dolore oculare (DX) fortissimo, calo della vista pressoché istantaneo (sempre a DX) e emicrania vengo trascinata in pronto soccorso da mia madre. Visita molto rapida, di base direi, "a vista" e mi rimandano a casa con diagnosi di congiuntivite. Mi prescrivono diversi colliri fra i quali molti cortisonici e io non trovo alcun beneficio e miglioramento, anzi peggiora sensibilmente anche l'occhio SX. Nonostante ciò continuano a seguirmi e, anche a distanza di più di un anno continuano a sostenere la diagnosi di congiuntivite allergica pur vedendo loro stesso che peggioro con i trattamenti. Tutto finisce dopo richiesta di tampone congiuntivale che, guarda un po', risulta negativo a tutti i tipi di congiuntivite... "Va beh". Smetto con i colliri e smetto anche con le visite di controllo. Dopo tutti questi anni mi arriva il notizione: a nemmeno 23 anni (ancora non li avevo compiuti) mi ritrovo con occhio DX a un passo dalla cecità totale (residuo di campo visivo NULLO, visione centrale compromessa seriamente) e quello SX messo non troppo meglio, ma ancora ringrazio di com'è visto che ancora vedo grazie a lui. Con questo, ho iniziato terapie farmacologiche non appena mi hanno diagnosticato il problema. 3 diversi colliri, una pastiglia per la pressione oculare e intervento laser. Il tutto senza buoni risultati, all'ultimo controllo la mia pressione era di 40 a dx e 32 a SX, troppo alta secondo il dottore, preoccupato. Ha deciso, comunicandomi comunque gli eventuali rischi, di operarmi di cataratta solo all'occhio DX visto che il cristallino è comunque andato e così sperando che la pressione scenda un po'... Cosa ne pensate? So che dovrò essere operata anche per il glaucoma vero e proprio, ma sostengono che una pressione che non si stabilizza ed è tanto elevata sia troppo rischioso, quindi preferiscono prima tentantare con l'intervento del cristallino e poi passare all'intervento per glaucoma. Mi chiedo, mi sono ritrovata quasi completamente cieca da un occhio in pochi anni, non è che possa il tutto peggiorare ancora visto che la pressione oculare è alla stelle nonostante la terapia? Potete cortesemente dirmi il vostro parere... Sono quasi alla soglia della disperazione, non fosse che sono abituata a tanta sfortuna sarei già persa ora.... Vi ringrazio di cuore.
[#1] dopo  
Dr. Luigi Marino
56% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 96
Iscritto dal 2004
Prenota una visita specialistica
sue domande

1) di operarmi di cataratta solo all’occhio DX visto che il cristallino è comunque andato e così sperando che la pressione scenda un po’... Cosa ne pensate?

risposta OTTIMA SCELTA

2) So che dovrò essere operata anche per il glaucoma vero e proprio, ma sostengono che una pressione che non si stabilizza ed è tanto elevata sia troppo rischioso, quindi preferiscono prima tentantare con l’intervento del cristallino e poi passare all’intervento per glaucoma. Mi chiedo, mi sono ritrovata quasi completamente cieca da un occhio in pochi anni, non è che possa il tutto peggiorare ancora visto che la pressione oculare è alla stelle nonostante la terapia?

Risposta
i tentativi che cha facendo tendono a migliorare la situazione attuale

mi copia per piacere il referto dell’ultima visita oculistica??
grazie
[#2] dopo  
Dr. Daniele Di Clemente
28% attività
0% attualità
16% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 44
Iscritto dal 2013
Gent.ma sig.na,
certamente la situazione è decisamente grave e tale da richiedere la massima attenzione, anche in rapporto alla sua giovane età.
Consiglio di approfondire , attraverso una diagnostica assolutamente completa , la sua situazione obiettiva.
Propenderei anche io per un rapido passaggio ad una fase chirurgica , senza ulteriori dilazioni temporali. Forse siamo già in ritardo.
Per quanto riguarda il tipo di intervento- se prima quello di cataratta oppure prima il glaucoma o contestuali- non mi pronuncio.
I dati in mio possesso non sono sufficienti per potermi esprimere in modo attendibile.
Tuttavia le raccomando di restare calma e collaborativa.poichè la partecipazione del paziente, in tali delicati iter terapeutici , è fondamentale per la migliore riuscita di ogni intervento e trattamento.
Cordiali saluti
DDC
[#3] dopo  
Utente 396XXX

Iscritto dal 2015
Salve dottori e buona sera. Innanzitutto vi ringrazio molto per le vostre pronte risposte. La mia ultima visita di controllo (in data 20/10/15) cita "in terapia con pilocarpina 2% 1x3, cosopt 1x2, lumigan 1, sospeso diamox. Ost=32 odt=40. Eseguire campo visivo" il resto non riesco a decifrarlo... Premetto che già sotto ricovero eseguii un esame dei campi visivi comunque oggi stesso l'ho ripetuto, sotto richiesta del primario che mi segue. Il risultato è pressoché identico al primo: occhio destro assenza totale di risposta, occhio sinistro Ght fuori dai limiti normali. Se posso fornirvi altre indicazioni al fine di aver più chiaro il mio caso sono disponibile.
Al dottor Di Clemente, ringrazio per il consiglio e posso assicurarle che rimango lucida e calma fin tanto mi sarà possibile, mi rendo più che collaborativa con i medici che han preso in carico il mio caso clinico. Porgo distinti saluti e ancora ringrazio per le vostre cortesi risposte.
Sara.
[#4] dopo  
Dr. Luigi Marino
56% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 96
Iscritto dal 2004
sara in bocca al lupo
si deve affrontare con serenita’ questo intervento
ci tenga aggiornati...

si opera ospedale di cuneo??
[#5] dopo  
Utente 396XXX

Iscritto dal 2015
Salve dottor Marino, si mi opera il primario dell'ospedale di cuneo. Onorata davvero di cuore dell'interesse da Lei mostrato per il mio caso, sarò lieta di tenerla informato. Grazie di cuore.
[#6] dopo  
Dr. Luigi Marino
56% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 96
Iscritto dal 2004
il Primario di Cuneo e’ molto bravo ed e’ un amico


me lo saluti caramente


in bocca al lupo
[#7] dopo  
Utente 396XXX

Iscritto dal 2015
Sarà fatto, dottore.
Grazie mille ancora della sua disponibilità, è stato molto gentile.

La ringrazio tanto.
Sara.
[#8] dopo  
Utente 396XXX

Iscritto dal 2015
Salve gentili dottori, non so se scrivendo nel vecchio consulto avrete modo di leggere anche questo mio nuovo messaggio. Io ci provo. La mia situazione ad oggi non è migliorata affatto, anzi... Sono stata operata di cataratta dall'occhio dx come detto, nel tentativo di abbassare la pressione oculare... Il tentativo può dirsi fallito perché dopo l'intervento ho avuto qualche complicanza che mi ha portata a ricovero per ipertono... Ai controlli successivi la pressione dell'occhio dx era comunque molto sopra i limiti di norma e anche quella del sx non si stabilizza molto (nonostante le terapie). Continuo ad essere tutt'ora sotto continui controlli ma sto iniziando a non capirci più molto... Il mio occhio dx nell'arco di questi mesi ha perso anche il pochissimo che gli rimaneva (visus "motu manu", il campo visivo era già nullo) mentre quello sx per me inspiegabilmente ha perso ben due decimi da ottobre ad oggi (2/10 visus residuo). Ora la mia preoccupazione è che le continue complicanze dell'occhio dx ormai cieco distolgano un po' l'attenzione da quello sx, francamente quello di cui più mi importante, comprensibilmente credo... Il fatto è che secondo i dottori il destro continua ad essere a rischio, nonostante il danno alla vista sia stato "completato", perché il glaucoma si sta riversando sull'anatomia dell'occhio, iride ecc... Questo sempre che io abbia capito bene, ma temo abbiano inteso proprio questo. Ora vorrei chiedere a voi, gentilmente,acosa ne pensate... Io a parte questo, non ho più parole...