Utente 842XXX
salve, da circa due anni che mi sono accorto di avere due linfonodi laterocervicali di sinistra,che gonfiano e sgonfiano praticamente a distanza di ora in ora! dunque ho fatto moltissimi accertamenti:ecografie, emocromi vari,tac con metodo di contasto ai polmoni, fumo pultroppo 20 sigaretti al d. ,scintigrafia ossea totale, broncoscopia, risonanza ai polmoni, <2> gastroscopia, colon scopia,vari rx torace,n. 2 emocromo cultura in stati febbrili, ed analisi vari. il perche di questi esami? da appunto due anni sono sempre malaticcio con febbricola max 37.3 stanchezza, leggera tachicardia 80 - 95 battiti al minuto e questi linfonodi. di tutti questi esami tralasciando dove e tutto a< posto> i risultati piu <importanti> che sono usciti semplificati sono: tac torace con m.d.c. alcune circoscritte bolle aeree sono apprezzabili in sede sotto-pluerica in corrispondenza di entrambi gli apici del lobo inferiore. ecografia linfonodi: in sede latero cervicale sinistra si apprezzano due linfonodi ovalari di normale morfologia e dimenzione pari a 15 e 8 mm. che come ribadisco gonfiano e sgonfiano di continuo, immune diffusione igm: 100, iga: 192, igg: 629, c4:33, c3: 130. elettroforesi delle sieroproteine : albumina 65,2- alfa1 3,2- alfa2 11.3- beta 10.9- <gamma> 9,4. analisi emocromo: mantengo, facendo media di circa 10 prelievi: globuli bianchi 8.500 media, ves: 15 1 ora 30 seconda ora 17.5 ik altre patologie riscontrate: artrosi cervicale, e frequenti calcoli renali di origine da ossalato. a questo punto che mi resta da fare? i medici mi hanno detto che probabilmente si tratta di ipogammaglobulinemia congenita, ho ripetuti questi esami piu volte e sono pressoche invariati, il mio problema pultroppo mi sta dando molti fastidi, non sto bene fisicamente e questo mi deprime, sono stato anche dal neurologo il quale mi ha dato pillole ansiolitici <transene> e <sereupin> e non riesco a venirne a capo... che cavolo devo fare!!! aiuto....

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
20563

Cancellato nel 2010
1) le immunoglobuline sono effettivamente abbastanza basse, sebbene non bassissime. C'e' un minimo di infiammazione ma non tanta (ves ai limiti della norma). Non ha vera febbre ma febbricola.

2) i linfonodi reagiscono di volume e reagendo fanno il loro mestiere, se era un linfoma a quest'ora era pieno di ghiandole e quei due erano stabilmente grossi, quindi sono linfonodi "da febbre" e non "da tumore" e quindi non ci pensi piu'.

3) le bolle aeree saranno malformative o degenerative (enfisema?). Ha fatto il dosaggio specifico dell'alfa 1 antitripsina?

4) Il resto (artrosi, calcolosi, stanchezza ecc.) sono problemi clinici o specialistici al di fuori delle mie competenze.

5) L'ipogammaglobulinemia congenita e' difficile da correggere, se le propongono degli "immunostimolanti" declini: di solito sono sospensioni di batteri inattivati contro cui si spera che lei monti una risposta anticorpale per poi dire "ecco! gli anticorpi sono saliti". Probabilmente lei avra' una risposta fiacca e anche se l'avesse brillante, sarebbero anticorpi inutili in quanto prodotti contro bacilli appositamente selezionati fra quelli innocui.

Non esistono soluzioni se non una corretta profilassi (non esporsi a strapazzi o sbalzi termici, mantenere una regolare ma leggera attvita' fisica, non andare in paesi esotici, non frequentare troppo ambienti affollati).