Utente 201XXX
Salve a tutti, ho 24 anni e nel tempo ho iniziato ad avere dei problemi con la mia barba.
In passato avevo una foltissima barba riccia su tutto il viso ( tranne le guance, mai avuto barba lì ), ho vissuto diversi anni di stress prolungato che mi hanno portato alla caduta di molti peli ( con tutto il bulbo pilifero ben visibile ), il semplice pettinarla o peggio il giocherellarci nei momenti di nervosismo mi ha portato lentamente e senza rendermene conto a diradare sensibilmente la barba in quei punti. Con una resa estetica piuttosto sgradevole.
Per fortuna i baffi non avendoli mai toccati sono ancora molto folti.

Con una certa sicurezza sò i motivi del problema, ciò però che vorrei chiedere a voi è se esiste una metodica per stimolare la crescita di nuovi peli anche se molti sono caduti con tutto il bulbo, mi chiedo quindi se in evidenza di passati problemi di stress e quindi non malattie particolari sia possibile una ricrescita.
Conoscevo una persona che ha usato sia delle fialette sulla testa che degli integratori a base di miglio per rinforzare i capelli indebolito per lo stress ed il risultati ci sono stati. Terapie simili sarebbero possibili?
In sintesi prima di andare o meno da un dermatologo vorrei sapere se è realistico pensare ad una ricrescita oppure no.
Tra l'altro per me questo è un problema piuttosto serio perchè non posso radermi con il rasoio a causa della estrema facilità con la quale mi si incarniscono i peli, lasciando sempre più o meno visibile questo diradamento antiestetico.

Attualmente ho accorciato con il taglia barba elettrico nella speranza di non perderne ancora ( occasionalmente ancora capita mentre sbroglio dei nodi ).

Grazie per il tempo che mi dedicherete.

Valuta ospedale

[#1] dopo  
Dr. Giampiero Griselli
52% attività
20% attualità
20% socialità
BRESCIA (BS)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2002
Prenota una visita specialistica
Gent.le pz
Il problema "barba",complice la moda attuale ,e ben presente negli ambulatori dermatologici.
Terapie efficaci ,di regola farmacologiche ci sono certamente ,ma è corretyo prima effettuare una diagnosi attenta e precisa.
Quindi direi che la risposta è "realistico ,anche se non sempre realizzabile"
Cordialità