Utente 396XXX
Gentili dottori , apro un nuovo consulto sperando di riuscire a spiegarmi meglio su ciò che mi sta accadendo.

È da circa un anno che soffro di dolori del molora del giudizio inferiore sinistro, mi assume le responsabilità perché "secondo la tesi della mia dentista" il molare doveva essere tirato circa un anno fa , ma bene o malw riuscivo a curarlo quando c'era il dolore con antibiotico un semplice antidolorifico , la diagnosi era di molare bucato.

Nell'ultimo mese questo maledetto molare mi ha dato parecchi fastidi , circa due settimane fa un dolore lancinante , faccio la panoramica e decido di toglierlo secondo i consigli della mia dentista.

Mi fa fare una settimana di zimox , ma il dolore dopo 5 giorni non tendeva a scomparire , tant'è che mi faccio sempre dicloreum intramuscolo .

Dopo sette giorni di antibiotico e le mie chiamate alla dentista dicendo che si è calamato un pochino il dolore ma no scomparso (specialmente se stringo il molare con i denti di sopra) decide ugualmente di fare l'estrazione , E QUI INIZIA IL CALVARIO.

Mi dice subito che manca mezza corona e che il molare non è messo bene alla radice e che c'è un infezione sotto ovvero credo alla radicie , anche se io sentivo e vedevo anche la gengiva dietro il molare confia e dolente se la tocco con la lingua.

Inizia la prima anestesia che la mia dentista l'ha chiamata di base , inizia a toccarmi e sento dolore , seconda anestestia e ancora dolore nel momento in cui sforzava il dente , terza anestesia ancora dolore , quarta anestesia ancora dolore , quinta anestesia ancora dolore , procede a farmi fare una dicloreum intramuscolo ma niente ancora dolore quando forzava il dente , procede a devitalizzare il dente ma ancora niente tanto dolore tantissimo dolore.

Ma a mio grande stupore dopo avermi torturato il dente dopo 5 fallimenti mi manda a casa dicendo che l'anestesia non fa effetto se c'è l'infezione sotto , di sospendere l'antibiotico e di rimandere l intervento al prossimo lunedi e di fare sabato e domenico e lunedi punture di cortirsone antinfiammatori e antibiotici solo punture , adesso non ricordo i medicinali.

Mi chiedo visto che non ho mai tirato un dente in 30 anni in vita mia se sono modi questi di mandare le persone a casa con dei dolori adesso allucinanti con gengive aperte e con meno di mezzo molare perché si e rotto un pezzo quando provoca a forzarlo.

Io non sono medico e non voglio giudicare nessuno , ma a me sembra strana questa situazione perché sono che nel 2015 dal dentista non si sente tantissimo dolore , in più sono scettico che sospendendo l antibiotico e facendomi quel mix di punture a soli due giorni prima dell intervento lo potrà tirare , vi prego aiutatemi perché oltre al dolore che sto passando e oltre al fatto che a mio avviso non si mandano le persone a casa in quel modo con gengive aperte e un molare fracassati , sono confuso se cambiare o no dentista e sto crepando di dolore e imbottendo a antiinfiammatori , grazie mille !
[#1] dopo  
Dr. Mirco Di Biase
36% attività
12% attualità
16% socialità
MONZA (MB)
Rank MI+ 64
Iscritto dal 2014
Prenota una visita specialistica
Gentile paziente,
il dolore che sente è provocato da un processo infiammatorio che oltre ad aver coinvolto il dente del giudizio si è con molta probabilità esteso anche all' osso alveolare. Tutto questo è provocato (in base alla sua descrizione) da un uso smodato di antibiotici della stessa classe causando resistenza batterica (motivo per cui è ancora presente una elevata componente infiammatoria; il dicloreum non ha azione battericida). Il dente oggi presenta carie profonda e dunque risulta maggiormente indaginosa la sua estrazione. Detto ciò l'effetto dell' anestesia si riduce ed è meno efficace in ambiente infiammato rendendo difficoltoso l' intero piano di trattamento. A volte è necessario non dover procedere oltre onde evitare ulteriore sofferenza, congedando il paziente ed applicando eventualmente suture laddove si rende necessario, e prescrivendo nuovi medicamenti e terapie farmacologiche atte a ridurre la sintomatologia riferita. Successivamente sarà possibile un secondo rientro chirurgico. Consiglio pertanto di seguire la terapia farmacologica prescritta e il successivo trattamento chirurgico estrattivo il cui sito sarà maggiormente trattabile. Spesso l'attesa può risultare maggiormente dannosa di un intervento chirurgico risolutore. Cordialmente.
[#2] dopo  
Utente 396XXX

Iscritto dal 2015
Grazie dottore , quindi lei mi consiglia di dare fiducia alla dentista?

Ricapitolando il tutto , da domenica scorsa a lunedi ho fatto zimox , con scarsi risultati , lunedi causa dolore quando forzava il dente non ha potuto toglierlo dopo 5 anestesie , la dicloreum mi è ststa fatta per placare il dolore durante l'estrazione.

Mi ha rimandato a questo lunedi che sta per arrivare con la seguente terapia , sospendere lo zimox e inizare da sabato a fare liconcin mattina e sera liconcin e bentlan tutto intramuscolo , domenica stesso procedimento fino a lunedi , quando io andro' dalla dentista per tentare questa maledetta estrazione.

Ad oggi la situazione non è migliorata anche se devitalizzato il dente , sento dolore sopratutto quando appoggio i molari di sopra in pressione su quello di sotto.

Ultima domanda , è normale che dopo una settimana di zimox e dicloreum piu oki quando ho forte dolore mi sento spossato con malessere e senza forza?

Grazie ancora .

Saluti.
[#3] dopo  
Dr. Mirco Di Biase
36% attività
12% attualità
16% socialità
MONZA (MB)
Rank MI+ 64
Iscritto dal 2014
Il regime terapeutico farmacologico penso sia giusto dato che è stato sostituito l antibiotico con uno di classe differente. Tuttavia gli effetti che descrive spesso derivano dall antibiotico specie se assunto in modo prolungato. Si fidi del suo dentista vedrà che la prossima volta potrà estrarre il dente con un maggior controllo del dolore. Cordiali saluti.
[#4] dopo  
Utente 396XXX

Iscritto dal 2015
Gentile dottore , oggi finalmente sono riuscito a togliere il molare , non sono contento della dentista per niente ma cmq capita io mi sono trovato malissimo , detto questo dopo 5 anestesia dopo la divisione col trapano delle radici e dopo aver spezzato tutta la.corona è uscito.

Siccome dopo due ore e trenta di interventi ero nervoso e non ricordo tutto vorrei solo alcuni consigli e se ne viole aggiungere altri e cortesemente rispondere alle domande.

Dopo mezz ora dall'estrazione ho cacciato il tampone , messo ghiaccio sulla guancia e quando l anestia se ne stava andando ho placato il dolore che stava.diventando forte con dicloreum intramuscolo.


Domani
[#5] dopo  
Utente 396XXX

Iscritto dal 2015
Gentile dottore , oggi finalmente sono riuscito a togliere il molare , non sono contento della dentista per niente ma cmq capita io mi sono trovato malissimo , detto questo dopo 5 anestesia dopo la divisione col trapano delle radici e dopo aver spezzato tutta la.corona è uscito.

Siccome dopo due ore e trenta di interventi ero nervoso e non ricordo tutto vorrei solo alcuni consigli e se ne viole aggiungere altri e cortesemente rispondere alle domande.

Dopo mezz ora dall'estrazione ho cacciato il tampone , messo ghiaccio sulla guancia e quando l anestia se ne stava andando ho placato il dolore che stava.diventando forte con dicloreum intramuscolo.


Domani mattina dovrò fare lincocin mattina e sera , ae nn sbaglio solo per domani , ma la dentista mi ha impressionato dicendomi che sicuro mi gonfiera a potrei prendere un infezione perche il buco e profondo tanto.

Gentile dottore vorrei farle alcunde domande

1) dopo 4 ore dall intervento ho mangiato uno yogurt ma cosa posso mangiare stamatina appena sveglio?? Io sono il classico ragazzo che ama i caffè potrei prenderlo freddo dal frigo?

2) domani farò tre sciaccqui con il colluttorio mattina mezzo giorno e sera ma posso anche lavarmi i denti al mattino senza toccare quella zona?

3) dopo quanto posso fumare ? Il dentista ha.consigliato 12 ore ma in rete nei siti leggo psreri discordanti , e vorrei sapere se posso inziare da domani mattina.

Gentilmente dottore mi risponda a tutte le.domande sono proprio fuori strada per quanto riguarda l alimentazione e le sigarette (non vorrei la morale) tanto non ho.voglia di togliermi questo vizio :)

Grazie in anticipo.

[#6] dopo  
Dr. Mirco Di Biase
36% attività
12% attualità
16% socialità
MONZA (MB)
Rank MI+ 64
Iscritto dal 2014
Gentile utente,
sono un po perplesso riguardo le domande che ha posto in quanto dopo un intervento chirurgico come nel suo caso specifico, dovrebbe già essere stato informato sulle procedure post operatorie ed il regime farmacologico ed alimentare da seguire nei giorni successivi.
Ciononostante posso consigliarle che nei giorni successivi l' intervento è preferibile l'assunzione di cibi freddi o tiepidi, no caldi,salati,piccanti e la dieta deve essere liquida o semi-solida. Si possono lavare i denti evitando il contatto delle setole con la mucosa in fase di guarigione. Il fumo determina oltre continua irritazione, uno spiccato ritardo nella guarigione delle ferite, specie se l' intervento si è rivelato traumatico e demolitivo. Tale ritardo potrebbe provocare sovra infezione del sito, dunque lascio a lei decidere quando vorrà iniziare a fumare. Cordiali saluti.
[#7] dopo  
Utente 396XXX

Iscritto dal 2015
Gentile dottore , domani torno dalla "calzolaia" mi perdoni per lo sfogo ma quando una dentista va in confusione per un estrazione di un dente e il paziente avverte e vede con i suoi occhi insicurezza e poca professionalità non può chiamarli dottori con tutto il rispetto verso i calzolai.

Ad ogni modo dopo l estrazione di lunedi sera ho ancora dolore , che sin dall'inizio ho placato con dicloreum intramuscolo e bustine di antidolorifici tre al giorno.

Il dolore si presenta leggermente pulsante e sembra che prenda gli altri denti la mandibola quasi vicino l orocchio e il solito linfondo del collo sotto il dente.

Il coagulo del sangue sembra che stia scomparendo e il colore della gengiva interna e un mix tra rosso scuro e bianco come la gengiva dove c'era la corona , non credo sia infezione ma credo che sia il normale colore della ferita che sti sta stringendo e cicatrizzando.

Ho il terrore a ritornare da quella dentista ma ho pagato già il tutto , non vedo l ora di porre fine a questa storia lei cosa mi consiglia? Rientra tutto nella norma?

Le dico solo che anche l ultima volta quando non riusciva a tirarmela voleva farmi fare un altro ciclo ancora di antibiotici lunghissimo e aspettare il nuovo anno , per non parlare di quando mi ha detto trovandosi in panico di aspettare il prossimo processo infiammatorio di dolore.

Grazie in anticipo dottore e complimenti , perché lei nonostante non sia pagato per rispondere agli utenti qua su medicitalia mi sta aiutando cosa che non fanno "certi" dottori dopo che un paziente paga.

Saluti.
[#8] dopo  
Dr. Mirco Di Biase
36% attività
12% attualità
16% socialità
MONZA (MB)
Rank MI+ 64
Iscritto dal 2014
Certamente dopo un intervento chirurgico avulsivo, il dolore potrebbe persistere, ed aggravarsi in caso di sovrainfezione, ma per essere preciso in merito, e necessaria una visita. Se tuttavia è stato seguito il regime terapeutico post operstorio, il dolore dovrebbe scemare nei prossimi giorni. Ovviamente il fumo come già scritto provoca irritazione e ritardo nella guarigione, ma sono certo che lei si sia astenuto in questo periodo. Pertanto attenda alla rimozione delle suture, vedrà che tra non molto di questa esperienza rimarra solo un brutto ricordo. Ma voglio darle un consiglio: qualora dovesse verificarsi una situazione simile intervenga precocemente onde ridurre al minimo tutte le complicanze connesse allo specifico caso. Cordiali saluti.