Utente 306XXX
Gentili Dottori chiedo scusa per il consulto che a voi può sembrare assurdo ma io sono veramente disperata e non riesco a tranquillizzarmi . Soffro da anni di una fobia che mi ha rovinato la vita ...inutili i se e i ma oppure i classici consigli " si faccia seguire da uno psicoterapeuta " perché ho fatto 17 anni di terapia e i risultati sono sempre gli stessi . Ho paura/terrore di rimettere seppur in questi anni non sia mai successo . Questo mi porta a vivere male ogni cosa perché in tutto io ci vedo il vomito . Ora devo fare un importante lavoro dal dentista ...parliamo di implantologia,rialzo del seno mascellare ,estrazioni ecc...con il mio dentista siamo giunti alla conclusione che non sono all'altezza di intraprendere questo percorso perché le mani in bocca,il sangue,il punti e tutto quello che comporta un intervento del genere mi procura nausea e conati di vomito e questo mi costringe a interrompere tutto ...e' più la paura di vomitare che altro . Mi ha consigliato una sedazione cosciente o un anestesia generale forse un po' più blanda delle comuni perché comunque verrebbe fatta dall anestesista sulla poltrona . Parlando con la stessa mi ha detto gli " effetti collaterali " e fra questi appare sempre e comunque la nausea e il vomito e questo mi ha paralizzata ancora di più perché se faccio tutto questo per evitare di rimettere ....vorrei un parere ...vorrei sapere se veramente l anestesia fa vomitare ...se la sedazione cosciente con azoto fa vomitare ...insomma c è qualcosa che mi possa far intraprendere questo percorso senza questo dannato effetto collaterale ? Grazie mille .

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Anna Maria Martin
36% attività
16% attualità
20% socialità
()
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2008
Buon giorno, la cosa non è propio in questi termini: ci sono alcuni casi in cui al risveglio e nelle ore immediatamente successive si può presentare nausea e conati di vomito. Alcune persone sono particolarmente predisposte, ad altre non accade mai.
Esistono farmaci a nostra disposizione in grado di ben controllare il disturbo, e se lei ne parlerà col suo anestesista lui potrà opportunamente ricorrere ad essi.
Cordiali saluti