Utente 212XXX
Buonasera. Come temevo a mio padre é stato riscontrato un aneurisma aorta addominale. Sta ancora facendo indagini ( oggi ha eseguito angio- tac ma l'esito dovremmo averlo domani) ma dall'eco che ha fatto ieri sembrerebbe essere di circa 7 cm. In clinica dicono che si rende necessario l'intervento. Sbirciando su internet ho appreso che esistono 2 tipologie di intervento: " a cielo aperto" oppure x via endoscopica. Ho prenotato la visita dal chirurgo vascolare x mercoledì ma ho saputo che il chirurgo pare effettui solo il primo tipo di intervento. Mi chiedo se tale tipologia ( piuttosto invasiva) possa essere eseguita su persona di una certa età. Papà ha 77 anni, x fortuna non ha grosse patologie ( a parte un po' di ipertensione). Inoltre posso chiedere quali sono i centri migliori x tale tipo di intervento Nell zona del Beneventano ( o eventualmente nelle Regioni vicine?). Grazie come sempre ( chiedo scusa x eventuali errori di scrittura ma sono col cellulare)

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Mariano Rillo
48% attività
20% attualità
20% socialità
LATINA (LT)
Rank MI+ 88
Iscritto dal 2012
Gentile signore
effettivament oggi il trattamento dell’ aneurisma aortico addominale per via endovascolare sta soppiantando il trattamento chirurgico classico, grazie allo sviluppo che c'è stato nelle tecniche di imaging e alle nuove protesi emdovascolari.
Occorre prò tener conto di alcuni criteri irrinunciabili:
a) un'adeguata selezione basata sulla valutazione dell'anatomia che può essere trattata con endoprotesi (misurare esattamente le dimnsioni dell'aneurisma per scgliere il tipo e le misure della protesi)
b) Identificare i criteri d’esclusione anatomo-radiologici.

Tutto questo può esser fatto esclusivamente da un centro qualificato che sappia selezionare i pazienti candidati e valutare i rischi operatori nel bilancio tra pro e contro rispetto all'intervento classico.

Di centri ce ne sono tanti. Personalmente faccio riferimento al S. Raffaele di Milano per i casi complessi e solo per averci lavorato in passato...ma anche il centro di Benevento (per quanto di mia conoscenza) è un ottimo centro, anche se francamente non so se eseguono o meno interventi per via percutanea.
Cordialmente
[#2] dopo  
Utente 212XXX

Iscritto dal 2011
Grazie infinite dr. Rillo (tra l'altro vedo che Lei esercita anche a Benevento).
In effetti siamo in attesa che il chirurgo ci faccia sapere se è possibile effettuare l'intervento in endoscopia (aveva necessità di sentire il parere dei tecnici che si occupano della realizzazione delle protesi).
Ancora grazie e Buon Natale