Utente 322XXX
Buonasera, scrivo perchè sono ormai diversi giorni che soffro di sintomi vari per i quali ho eseguito diversi esami con esito negativo, nello specifico ECG e prelievo degli enzimi cardiaci, TAC e RM encefalica, RX torace e cervicale, eco doppler aorta addominale e arti inferiori, ecografia del collo e linfonodi e della Milza trovata ingrossata. Iniziamo col dire che non so da quanto tempo, probabilmente anni ho un fungo sotto la pianta dei piedi e dalle analisi fatte circa da due mesi è stata riscontrata un infezione da Pseudomonas (ecco perchè endocardite). I sintomi sono fiato corto, senso di pressione allo sterno e sotto le costole, dolori muscolari e ossei, stanchezza e affanno, pochi giorni di febbre, senso di malessere generale tipo influenza, feci gialle, tumefazione al collo sulla sinistra e linfonodi ingrossati, bollicine e prurito sulla cute.
Analisi del sangue emocromo regolare e test Mononucleosi che evidenzia che l'ho avuto ma non in atto ora. Vorrei capire se fossero necessari ulteriori accertamenti al cuore (ecocardiogramma ad esempio), devo preoccuparmi oppure è solo stress e agitazione. Grazie.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Mariano Rillo
48% attività
20% attualità
20% socialità
LATINA (LT)
Rank MI+ 88
Iscritto dal 2012
...non ho ben compreso...la diagnosi di endocardite è una sua supposizion o è stata formulata dai colleghi ???
Se è solo una sua supposizione (come sembrerebbe) è completamente fuori strada....Se la valutazione cardiologica eseguita è risultata negativa (ecocardiogramma compreso) non vedo il motivo per il quale lei debba pensare a una cosa del genere.
Saluti cordiali
[#2] dopo  
Utente 322XXX

Iscritto dal 2013
Dottore, la ringrazio per la pronta risposta, effettivamente l'endocardite è un mio dubbio, visto che può essere una conseguenza dello Pseudomonas e visto che ho dei sintomi abbastanza invasivi di stanchezza, fiato corto, dolori muscolari, sudorazione, prurito diffuso sulla cute e sul viso, ecc. Inoltre l'ecocardiogramma non l'ho fatto e chiedevo a lei se era il caso di farlo. Insomma devo preoccuparmi per qualche patologia cardiaca o è un virus parainfluenzale che non riesco a debellare.
Grazie ancora.

Cordiali saluti.

[#3] dopo  
Dr. Mariano Rillo
48% attività
20% attualità
20% socialità
LATINA (LT)
Rank MI+ 88
Iscritto dal 2012
L'eco lo consiglio in ogni caso.
Saluti
[#4] dopo  
Utente 322XXX

Iscritto dal 2013
Farò anche quello, ma dopo tutti i controlli fatti con esito negativo a parte milza gonfia e linfonodi è da escludere una patologia cardiaca? Oppure è possibile qualcosa in atto sulla base dei miei sintomi.

Grazie.

Cordiali saluti.
[#5] dopo  
Dr. Mariano Rillo
48% attività
20% attualità
20% socialità
LATINA (LT)
Rank MI+ 88
Iscritto dal 2012
...guardi lei chiede troppo...faccia l'eco e ne riparliamo
[#6] dopo  
Utente 322XXX

Iscritto dal 2013
Mi scusi un ultima cosa, ma possibile non diagnosticare nulla da due elettrocardiogrammi fatti a distanza di due giorni e due prelievi di enzimi cardiaci nelle stesse modalità, ovviamente entrambi con visita medica (causati da due pronti soccorso fatti a distanza di due giorni con stessi sintomi), insomma Dottore per capirci è normale che non sia uscito fuori nulla.
Grazie ancora e mi scusi se insisto ma ne va della mia serenità quotidiana.

Cordiali saluti.
[#7] dopo  
Dr. Mariano Rillo
48% attività
20% attualità
20% socialità
LATINA (LT)
Rank MI+ 88
Iscritto dal 2012
...faccia l'eco....
è l'unica indagine che da informazioni su struttura e funzione dl cuore e che può escludere il suo sospetto o la correlazione tra i suoi sintomi e una eventuale responsabilità cardiaca.
Saluti
[#8] dopo  
Utente 322XXX

Iscritto dal 2013
Senta crede che prima dell'eco debba informare il dottore dei miei sospetti (forse solo esagerati) oppure devo solo elencargli i sintomi e gli esami precedentemente fatti.
Grazie.

Cordiali saluti.