Utente 397XXX
Buongiorno,
sono HIV+ dal 1999; seguo una terapia farmacologica regolare con carica virale non rilevabile.
Sempre nel 1999 fui colpito da in'infezione di sifilide, riscontrata allo stato secondario, risolta al tempo con una terapia antibiotica.
Circa due settimane fa ho notato arrossamenti nella zona della corona del glande, ove non era però chiaro se vi fosse o meno una piccolissima ulcerazione (se c'era, era al limite della visibilità); in ogni caso non era una zona dolente.
Consultato il mio medico, mi ha prescritto alcuni test di laboratorio al riguardo che però, per problemi di lavoro, ho potuto eseguire solo a una decina di giorni di distanza.
I test hanno dato i seguenti risultati:
Lue - Screening AC (ELISA): positivo;
Lue - TPHA (agglutinaz.): 1:80 (a fronte di un valore di riferimento <1:80)
Lue - VDRL: Negativo.

Come possono essere interpretati questi risultati, tenuto conto anche della mia infezione da lue risalente a 16 anni fa?

Valuta ospedale

[#1] dopo  
Dr. Luigi Laino
56% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 96
Iscritto dal 2005
E' possibile si tratti di una "cicatrice sierologica" da sifilide.

Utile rivolgersi al venereologo per aggiornare la sua situazione per massima tranquillità

carissimi saluti

Dr Laino