Utente 397XXX
Buongiorno,
sono un ragazzo di 25 anni, da un paio di mesi (5) ho iniziato ad avere dei problemi con l'erezione e non solo.

Il pene quando non è in erezione è più moscio/flacido del solito, sembra gommoso "come se non ci fosse vita". Anche la pelle intorno (sul pene) adesso sembra come se fosse in ecesso..
Quando ho un erezione il pene non diventa abbastanza duro, è come se non ci fosse abbastanza sangue. Devo spingere fortissimo per farne arrivare di più ma comunque non migliora più di tanto. Faccio fatica a farlo rimanere in erezione per più tempo, se cambio posizione inizia ad ammosciarsi.
Un'altra cosa che ho notato è che il glande non diventa quasi mai duro, ma rimane sempre moscio.
Ultimamente ho anche iniziato a perdere la voglia di masturbarmi o fare sesso...
Sono sparite anche le erezioni mattutine.

Sono stato dal Andrologo, il quale quasi subito ha deciso che era una cosa mentale e che avrei dovuto smetterla di preoccuparmi, perché sicuramente è quella la causa. Mi ha dato da bere l'ezerex (che avevo già bevuto per 2 mesi, e non aveva apportato nessun miglioramento) e fare l'esami del sangue per vedere se non è una cosa ormonale.

Lo so che online è difficile dare una dianiosi, però vorrei sentire un parere, in grandi linee, su quale potrebbe essere il problema, oltre diciamo ad un ipotetico problema ormonale.

Vi ringrazio in anticipo.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Diego Pozza
40% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2000
Prenota una visita specialistica
Caro lettore,

i suoi problemi potrebbero essere legati ad una problematica di tipo veno-occlusivo (veda altre risposte sul sito) ma anche a fattori generali e/o emotivi
Un esame rigiscan ed un a buona valutazione doppler potrebbe essere necessaria
cari saluti
[#2] dopo  
Utente 397XXX

Iscritto dal 2015
Spett. Dot. Pozza,

la ringrazio per la sua risposta.

Il problema si è verificato dopo aver sentito dei dolori molto forti durante la minzione, che comunque si sono risolti in 2-3 settimane assumendo la fosfomicina. Durante questo periodo però è comparso questo altro problema, che ho descritto nel post precedente. L'andrologo ha detto che le due cose non sono assolutamente collegabili tra di loro.


Avrei altre due domande da porle:

Sono esami che può prescrivere anche il medico di base o soltanto lo specialista (andrologo)? Poichè la prossima visita andrologica (per controllare i risultati ormonali) è stata fissata per metà Marzo, un periodo troppo lungo, secondo me.

Se nel caso fosse un problema veno-occlusivo, è chiaro che dipende da diversi fattori e quanto sia "grave" il caso, ma è comunque curabile con farmaci e.s. cialis?

La ringrazio ancora per il suo aiuto.