Utente 397XXX
Buonasera,dopo un periodo di dolore curato con antinfiammatori il medico mi prescrive un'eco spalla e gomito dx, il cui esito: Spalla, disomogenea ecogenicità della cuffia come per aspetti di degenerazione tendinosica cronica,più marcati a carico del sovraspinato con aree iperecogene nel contesto,eseti inflattivi non recenti. Entesite cronica del CLBO.Note artrosiche art. acromion-claveare. Non falde endoarticolari.
Gomito calcificazioni inserzionale e ipoecogenicità degli estensori dell'avambraccio.Assenza di versamenti.
Effettuata fisioterapia,farmaci Dicloreum eTargin, ma il braccio non riuscivo più a stenderlo oltre ad aver perso la forza per fare le cose più semplici,mi viene prescritta RM gomito di cui esito:iniziale deformazione artrosica dei capi ossei che compongono l'art.del gomito con modico versamento sinoviale. Si associa una sospetta irregolarità condropatica del profilo articolare e inizali segni di sofferenza della sottostante spongiosa ossea subcondrale del condilo omerale laterale.Si osserva inoltre un ispessimento con disomogeneità di segnale del tendine comune degli estensori delle dita sull'inserzione prossimale con irregolarità della corticale ossea del condilo omerale probalile impontra calcifica.
Premetto che sono seguita da un reumatologo a causa degli ANA a 640 cercando di capire quale può essere la causa.Vorrei sapere se può esserci correlazione con l'autoimmune o cosami consiglia oltre a rivolgermi ad un ortopedico, per poter riutilizzare il braccio. La ringrazio
[#1] dopo  
Dr. Giorgio Leccese
36% attività
20% attualità
16% socialità
TRANI (BT)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2008
Gentile Signora,

si tratta di un quadro (quello artrosico) che presumibilmente tenderà ad evolvere nel tempo.

Mi limiterei a una terapia fisica (laser yag, ultrasuoni, tecar, onde d'urto, ecc) e, se necessario, all'infiltrazione locale, per eliminare il dolore e l'infiammazione concomitante.

Il quadro artrosico non verrebbe però a modificarsi.

Buon Natale.