Utente 397XXX
Salve,
sono un ragazzo di 31 anni e da 4 giorni avverto dei fastidi all'altezza dei linfonodi giugulari, maggiormente in quello sinistro, che al tatto pare essersi gonfiato (forse perché lo sto toccando da un paio di giorni).
Tale fastidio lo avverto anche se tocco lungo il collo, da entrambe le parti, e talvolta mi prende anche orecchio o mandibola.
Vorrei aggiungere che qualche giorno prima dell'insorgere di questo fastidio ho avuto un'afta nel lato destro della bocca (quasi alla base di una gengiva), un'altra più piccolina a sinistra, invece, mi è sorta in contemporanea con fastidio, ma è scomparsa dopo meno di un giorno.
Considerando anche che da diversi mesi soffro di una continua alternanza di queste stomatiti aftose, di media 2-3 al mese anche insieme, e che ogni volta sento dei piccoli fastidi all'altezza dei linfonodi, anche se tutte le altre volte i sintomi erano stati molto più deboli e di minor durata.
Aggiungo che soffro di colon irritabile e circa un mese fa ho svolto delle analisi, tra cui emocromo e VES: da queste analisi risulta tutto ok, tranne il valore dei neutrofili leggermente superiore ai parametri, (parametri: 2.00-6.90 valore: 7.14).
Sono molto preoccupato.
[#1] dopo  
Dr. Salvo Catania
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2005
Tutta la sintomatologia che descrive giustifica la presenza di linfonodi reattivi che non hanno alcun significato patologico.

1) Coinvolga il curante per conferma

2) Non faccia altro se le caratteristiche dei linfonodi , da quanto scrive, sono di reattività.

Dovrebbe invece allo stesso tempo staccare con il suo PC dalla ricerca di informazioni su un tema così ansiogeno.

Legga perchè

Linfonodi
http://www.medicitalia.it/consulti/archivio/273602-per_il_dott_catania.

http://www.medicitalia.it/consulti/Medicina-interna/485977/Linfonodi-co

http://www.medicitalia.it/consulti/Senologia/481804/Retrazione-cutanea-

http://www.senosalvo.com/approfondimenti/linfonodi_sistema_linfatico.ht

Tanti saluti
[#2] dopo  
Utente 397XXX

Iscritto dal 2015
Innanzitutto grazie della risposta.
Vede dottore, mi trova totalmente d'accordo sul secondo punto, sono perfettamente consapevole di quanto internet possa essere un'arma a doppio taglio.
Tuttavia Le dico che, ovviamente, ho consultato internet dopo l'insorgere dei problemi, e quindi immagino che almeno un'iniezione in corso ci sia.
L'essere preoccupato deriva dal fatto che i sintomi di fastidio dei linfonodi (forti negli ultimi 7 giorni) in realtà si presentano da 6-8 mesi in maniera più o meno costante, anche se di intensità più bassa, non sempre associati alla presenza di afta, ed il non avere febbre nè mal di gola si aggiunge alle preoccupazioni. Unico episodio di febbre risale a luglio, quando sono stato per 3-4 giorni con una febbre sui 37.6-38 e stranamente non ho contagiato nè mia moglie nè mio figlio, e anche questo mi preoccupa, specialmente in chiave hiv.
Oggi andrò dal mio medico di base, spero vivamente di essermi preoccupato per nulla.
Saluti
[#3] dopo  
Dr. Salvo Catania
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2005
Bene, ci siamo intesi (^___^)
[#4] dopo  
Utente 397XXX

Iscritto dal 2015
Buongiorno,
il mio medico di famiglia mi ha prescritto un tampone faringeo che ho già effettuato, e mercoledì mi darà i risultati. Lui, considerando le analisi, pensa più ad un batterio.
La cosa negativa è che a distanza di 10 giorni ancora ho i linfonodi gonfi e doloranti, e mi danno piuttosto fastidio, in più ora sento dei doloretti all'altezza della cervicale, oltre a quelli soliti dentro le orecchie, mentre di mal di gola neanche l'ombra.
Se dal tampone arrivassero risultati negativi credo che mi rivolgerò ad un dentista, visto che ancora non ho due denti del giudizio e potrebbero essere quelli.

[#5] dopo  
Utente 397XXX

Iscritto dal 2015
Esito del tampone faringeo: tutto ok.
Nonostante ciò io ho ancora i linfonodi gonfi e doloranti, ora il fastidio si è esteso alle orecchie, testa, mandibola e mascella, soprattutto il lato sinistro, dove il linfonodo è anche più grande rispetto all'altro.
Inoltre da un paio di giorni accuso anche dei fastidi alla cervicale (più muscolare che osseo) e talvolta anche delle fitte intercostali, sempre a sinistra.
Penso di rivolgermi ad un dentista o ad un otorino, o ad entrambi.
Che mi consiglia?

Saluti
[#6] dopo  
Dr. Salvo Catania
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2005
Cominci dall'otorino.....
[#7] dopo  
Utente 397XXX

Iscritto dal 2015
Grazie del consiglio: lunedì ho appuntamento dall'otorino, nel frattempo però mi sono accorto che il collo mi si è molto ingrossato, tanto da non riuscire più a toccare i lati della trachea.
Non so se si tratta di muscolo gonfio, però la cosa mi allarma molto.
[#8] dopo  
Dr. Salvo Catania
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2005
Da quanto scrive lunedì l'otorino la rassicurerà (scommetto ^___^) senz'altro
[#9] dopo  
Utente 397XXX

Iscritto dal 2015
Spero che Lei abbia ragione, anche se questi dolori a collo cominciano ad essere piuttosto fastidiosi; il gonfiore è aumentato e sento come ci fossero dei blocchi di muscolo più rigidi e duri, spero sia perché spesso lo tocco.
Il mio medico di base, contattato nel frattempo per fare un'impegnativa, mi ha prescritto anche una ecografia del collo, che purtroppo non riuscirò a portare domani all'otorino.
Spero tanto di risolvere tutto il prima possibile.
Saluti
[#10] dopo  
Dr. Salvo Catania
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2005
Speriamo
[#11] dopo  
Utente 397XXX

Iscritto dal 2015
Visita effettuata.
L'otorino mi ha parlato di una infiammazione allo sternocleidomastoideo, anche se non abbiamo trovato le cause (forse averlo ripetutamente toccato) e mi ha consigliato di cambiare sia cuscino che postura nel sonno (complicatissimo per me).
Per quanto riguarda i dolori all'orecchio, testa e mandibola lui mi ha evidenziato una malocclusione, e quindi mi recherò da uno gnatologo il prima possibile.
Resta il problema iniziale dei linfonodi, ancora gonfi e doloranti, che in realtà non si capisce quale sia stata la causa visto che non ho avuto né mal di gola né sintomi influenzali.
In ogni caso penso di svolgere comunque l'ecografia al collo che mi aveva prescritto il medico di famiglia e successivamente fare il test dell'hiv, anche perché non l'ho mai fatto in vita mia.
Saluti