Utente 167XXX
Salve, mio padre 73 anni, con pregresso infarto anteriore senza sopraslivellamento del tratto ST, sottoposto nel 2012 ad angioplastica con PTCA IVA, D1 E CX. Era in terapia con i seguenti farmaci: Lopresor 100mg(mezza sera e mattina), Triatec 10mg, Cardioaspirina 100mg, Pantorc 40mg, Crestor 20mg, il Plavix 75 mg lo ha assunto fino a giugno 2014 (da dicembre 2012 a giugno 2014). A seguito di iperkaliemia, in novembre 5,28* mEq/L (rif3,30 – 5,10 mEq/L),
il cardiologo ha deciso di sostituire il Triatec 10mg con un altro farmaco Blopress 16mg 1 cp la mattina.
Volevo chiedervi da profano se possiamo stare tranquilli o se detta variazione può comportare qualche problema, sbalzo pressorio o magari interazione con altri farmaci, non cardiologici, quali lo Xatral per la prostata.Vi ringrazio per il Vs. prezioso servizio svolto.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Chiara Lestuzzi
28% attività
16% attualità
20% socialità
AVIANO (PN)
Rank MI+ 64
Iscritto dal 2012
Stia tranquillo!
I due farmaci hanno azione analoga, e non c' è nessuna interazione con lo Xatral.
Se ci fossero variazioni di pressione, basterà modificare il dosaggio del Blopress.
[#2] dopo  
Utente 167XXX

Iscritto dal 2010
Salve, le scrivo riguardo la precedente situazione relativa alla sostituzione, in anziano cardiopatico, del Triatec 10mg col Blopress 20mg. Il medico di base ha riscontrato in mio padre dei valori pressori elevati e pertanto ha prescritto un Holter cardiaco 24h, da effettuare entro 10 gg ma ha puntato il dito contro la scelta della sostituz ione del farmaco perchè, a suo dire, non è detto che sia il triatec a sviluppare iperkaliemia ma piuttosto Blopress che però ha un minor potere antipertensivo. In attesa di controllo cardiologico siamo un pò confusi sul da farsi. Il medico di base ha consigliato di sostituire di nuovo il Blopress col Triatec ed aspettare gli esiti dell'Holter cardiaco. Infine, da profano, le chiedo:L ma non doveva prescrivere un Holter pressorio invece che quello cardiaco? Grazie per eventuale riscontro.
[#3] dopo  
Dr. Chiara Lestuzzi
28% attività
16% attualità
20% socialità
AVIANO (PN)
Rank MI+ 64
Iscritto dal 2012
Io non sono d' accordo col medico di base: innazitutto il Triatec 10 ha una potenza riguardo all' ipertensione poco diversa da quella del triatec 5 (mentre l' efftto sul rene è molto più marcato).
Poi il Blopress non è affatto meno efficace del Triatec, e se 16 mg non bastano si può aumentare la dose a 32 mg, e/o aggiungere un diuretico.
Infine, lei ha perfettamente ragione. se il problema da valutare è la pressione andava prescritto un Holter pressorio.
[#4] dopo  
Utente 167XXX

Iscritto dal 2010
La ringrazio, resto basito. Se anche un profano come me è in grado di dedurre determinate situazioni ...allora mi chiedo a cosa serva la figura del medico di base. Comunque sto provvedendo per un controllo immediato di Na+ e K+ per sicurezza; l'holter dinamico, a questo punto, lo facciamo lo stesso, visto che mio padre ha una cardiopatia ischemica a seguito di IMA NON-STEMI con N°3 stent (2 cx e 1 ivad1 + POBAdi ivad2).
L'ultima parola la daremo al cardiologo che provvederà alla eventuale prescrizione di holter pressorio e/o variazione farmaci. La ringrazio per il cortese riscontro.
[#5] dopo  
Utente 167XXX

Iscritto dal 2010
Gen.tma dott.ssa, in riferimento al mio precedente quesito, volevo chiederle informazioni circa l'esito dell'holter dinamico che mio padre ha effettuato. Premetto che uno degli elettrodi, (quello centrale sopra l'osso manubrio credo) il giorno dopo era spezzato e quindi non so come abbia potuto contribuire all'esame. Mio padre ha ritirato detto esito senza ricevere nessuna indicazione circa la eventuale validità dello stesso o indicazioni del cardiologo che lo ha firmato.
Il referto generale è il seguente:
"Ritmo sinusale-fibrillazione atriale per l'intera durata del monitoraggio. Frequenza cardiaca compresa in un range di 50-130bpm-Numero non significativo di contrazioni premature sopraventricolari una sola volta riunite in un breve run(13 battute) a FC 180 bpm alle ore 9,26 circa - tratto st immodficato"
Nel particolare:
Inizio esame 08:00, 23h 39m; battiti 4711; Normale 71%, atipico 28% stimolato 0% artefatto 43%:
RR --> FC media 61bpm, min 33 bpm, max 131 bpm
Famiglie(Atipico , ch 1*)--> Famiglie 40, principale--> battiti 23266 % su totale 39%
Eventi ventricolari --> VEB 902(max 109 VEB/h), CPT 1204, TV 0, BIG 0 TRIG 0.
Eventi sopraventr e di conduzione--> SVEB 726, SVS 74, TSV 1(Più lungo 8 battiti) FC max 147bpm, PAU 18(PIù LUNGO 3,7s), BRA 1(più lungo 2 battiti FC min 39 bpm).
Eventi ST--> ST+ 0, ST- 0
RR--> SD 102 ms, pNN50 5, rMSDD 45s

Sono abbastanza preoccupato per la "fibrillazione atriale" rilevata per la prima volta, mi chiedo se sia una cosa grave in un 74 enne affetto da cardiopatia ischemica con tre stent.
Tra l'altro tutte le recenti visite ECG, ecodoppler, ergometrico non hanno mai riscontrato nulla. Mi devo allarmare?Non era più logico dire che "qualcosa non andava" e di rivolgersi subito curante/cartdiologo? E' possibile che quel canale 1 , verosimilmente atipico perche staccato, abbia inficiato la natura dell'esame? E se cosi fosse non capisco il consegnare un referto senza se e ma. La ringrazio per eventuale riscontro e mi scuso per l'eventuale prolissità e ansia che scaturisce dalla mia domanda. Le ricordo infine la terapia seguita da mio padre 74enne: Lopresor 100mg(mezza8-20)Blopress16mg; cardioaspirina 100mg;Xatral; Crestor 20mg.
La ringrazio per eventuale riscontro.
[#6] dopo  
Dr. Chiara Lestuzzi
28% attività
16% attualità
20% socialità
AVIANO (PN)
Rank MI+ 64
Iscritto dal 2012
Il referto che le hanno consegnato non ha senso. Ritmo sinusale e fibrillazione atriale non possono essere presenti contemporaneamente, per cui la frase "per l' intera durata del monitoraggio" non ha senso. Se c' è ritmo sinusale per l' intera durata, non può esserci fibrillazione atriale, e viceversa.
Se avesse una fibrillazione atriale, sarebbe impossibile registrare dei battiti sopraventricolari, perché si tratta di un' aritmia completamente disorganizzata.
L' unica spiegazione che posso trovare è che la risposta sia stata dettata e poi trascritta male e firmata senza rileggere...
Vada a chiedere spiegazioni, oppure si rivolga al suo cardiologo. Se all' holter sono state allegate abbastanza strisce ECG si vede subito di cosa si tratta.
Certo che fare un esame al posto di un altro (doveva fare l' Holter pressorio) e trovarsi anche con una risposta incongruente è il massimo!