Utente 275XXX
Gent.mi dottori,
volevo chiedere un Vs parrere riguardo ad una situazione che mi angoscia un po. Mia figlia ha 30 mesi ed alla nascita si sentì un soffio sistolico 2/6. Fu chiesto un consulto al Monaldi al quale gli vennero riscontrati due difetti:
Un DIA ostium secondum e un DIV muscolare di piccolissime dimensioni. Effettuati altri controlli dopo circa 4 mesi il DIV si è chiuso ed era rimasto ancora il DIA. Siamo tornati qualche giorno fa e ci hanno detto che il DIA si è chiuso, ma il cardiologo ha riscontrato un sospetto di ritono venoso parziale di una vena polmonare inferiore DX in vena cava inferiore nei pressi del cavo aoirtico. Il cardiologo si è riservato del sospetto in quanto non è sicuro al 100% di qusta cosa visto che precedentemente non era mai stato riscontrato e che cmq qualora ci fosse è di una sola e attualmente piccola vena ed emodinamicamente non è significativa come cosa. Mi ha detto che clinicamente la bambina sta bene e che bisogna controllare nel tempo questa cosa e dobbiamo quindi ritornare tra 1 anno. Ha aggiunto che, se qualora fosse confermato questo difetto, in quanto lui lo ritiene un sopsetto, difficilmente porterà problemi alle camere destre del cuore e che sostanzialmente è solo da tenere sotto controllo. A dire il vero siamo un po preoccupati però... e vorrei sapere da voi qualche altro parere... Grazie Anticipatamente

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Mariano Rillo
48% attività
20% attualità
20% socialità
LATINA (LT)
Rank MI+ 88
Iscritto dal 2012
Non c'è motivo razionale per preoccuparsi....sembra invece che tutto stia andando bene per sua figlia...anche la presenza o meno del ritorno venoso anomalo (che può essere presente nelle cardiopatie congenite) è non emodinamicamente significativo, come le è stato riferito dal collega. Si tranquillizzi
Cordialità