Utente 397XXX
Gentili Dottori buongiorno,
vi scrivo in merito ad fastidio più che disturbo, che ormai mi porto dietro direi da anni. In poche parole avverto un dolore allo scroto (di più al lato sinistro) se non ho una eiaculazione per piu di 4/5 giorni. Il dolore cessa praticamente subito una volta che eiaculo. Premetto che ho una vita sessuale normale ma non da orologio, quindi capita che con la mia fidanzata ci asteniamo per cause di forza maggiore all attività sessuale anche per più di 4 giorni. Durante questa fase di dolore, se mi tocco avverto maggiormente il fastidio ai dotti che al tatto li percepisco come ingrossati e la stessa palpazione dello scroto mi risula fastidiosa. Ultimamente, essendomi documentato un po, ho letto del varicocele e mi sono un po preoccupato. Ci tengo a precisare che palpando il mio scroto in condizioni "normali" non avverto alcun fastidio e non noto il caratteristico "sacchetto di vermi " nemmeno alla vista. Capita che il fastidio compaia anche in quei casi in cui con la mia fidanzata siamo In atteggiamenti intimi ma non raggiungo L orgasmo (sempre considerati minimo 3 giorni dall ultima eiaculazione). Le volte in cui ho piu rapporti durante la settimana, non avverto alcun tipo di fastidio. Entrambi i testicoli hanno dimensioni grosso modo uguali. Pratico attività fisica, e facendo palestra mi sottopongo a sforzi abbastanza pesanti, ed anche in queste situazioni non avverto alcun tipo di problema .Essedo un miltare, alle visite mediche i dottori non hanno rilevato nulla di anomalo, certo non parliamo di visite specialistiche, ma sto in piedi anche per diverse ore non accusando alcun tipo di disturbo Anche in questo caso. Approssimativamente questi ho letto, sono i sintomi del varicocele che io credo di non avere ma ho collegato li il problema dato che spulciando su internet è anche tra le prime cose che salta fuori. Sono un ragazzo di 25 anni e ripeto ho questo fastidio ormai da anni ma a cui non ho dato molto peso considerando la sua semplice soluzione. Ritiene sia al caso di preoccuparmi e sottopormi a visite specialistiche oppure il mio è un "sovraccarico" normale dovuto alla mancanza di eiaculazioni frequenti? Grazie Anticipatamente dell attenzione.

Cordiali Saluti
Matteo

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Andrea Militello
48% attività
20% attualità
20% socialità
PONTECORVO (FR)
Rank MI+ 88
Iscritto dal 2012
Chiaramente il web rischia di farci fare diagnosi e supposizioni varie

procediamo per gradi

esegua una spermiocoltura ed una ecografia scrotale con ecocolordoppler dei vasi spermatici
[#2] dopo  
Utente 397XXX

Iscritto dal 2015
Gentile Dottor Militello,
Grazie per la tempestiva risposta Intanto. Considerato il tempo da cui avverto questo problema (come le dicevo parliamo di anni ) è bene fare immediatamente questi controlli o posso temporeggiare? Sinceramente questi tipi di controlli mi spaventano un po, ma non tanto per la visita in se ma per l effetto che un esito positivo possa avere in me e nella mia vita privata. È il caso di allarmarsi?

Grazie anticipatamente per la pazienza e aattenzione dedicatemi.

Cordiali saluti
[#3] dopo  
Utente 397XXX

Iscritto dal 2015
Ps: mi rendo conto che magari è azzardato chiedere ma Lei ,valutando un po quello che le ho detto, cosa pensa possa essere? Dottore, in un futuro non troppo lontano vorrei avere dei figli, e cosiderando quello che si legge in giro c'è da mettersi le mani sui capelli.
[#4] dopo  
Dr. Andrea Militello
48% attività
20% attualità
20% socialità
PONTECORVO (FR)
Rank MI+ 88
Iscritto dal 2012
non esageriamo

effettui gli esami suddetti con serenità

ma è bene iniziare ad avere qualche ideaa e non solo supposizioni

mi raccomando