Utente 167XXX
Buonasera,
Disturbo per chiedere un Vostro parere in merito al mio bimbo che dovrebbe nascere tra 2 mesi : aime già la prima morfologica aveva evidenziato il rene sinistro multicistico, rene destro per il momento non evidenzia alcuna problematica.
Volevo sapere alcune cose :
- il rene sinistro displtastico sarà sicuramente privo di funzionalità oppure ci potrebbero essere delle speranze in merito ?
- il rene destro(quello sano) possiamo già essere certi che funzionerà regolarmente oppure ci sono ancora delle possibilità in questi due mesi che sviluppi delle anomalie ?
- in caso alla nascita venga riscontrato effettivamente che solo il rene destro funziona quante possibilità avrà mio figlio di non finire in dialisi/ trapianto di rene e quindi di avere una vita normale come chi nasce con 2 reni funzionanti ?
- dalla nascita dopo quanto tempo deve trascorrere senza avere problemi al rene sano per essere certi che la vita del bambino sarà normale ?
Scusate per le eccessive domande ma sono un papà abbastanza angosciato.
Saluti

Valuta ospedale

[#1] dopo  
Dr. Paolo Piana
48% attività
20% attualità
20% socialità
TORINO (TO)
Rank MI+ 88
Iscritto dal 2011
Prenota una visita specialistica
Per esprimere un giudizio corretto sarebbe ovviamente indispensabile una più completa definizione della situazione, poichè una cosa è la presenza di "alcune" cisti, un'altra il sovvertimento completo che comporta un sicuro danno funzionale. A questo proposito, sarebbe importante sapere se in famiglia vi siano o vi siano state persone con problemi renali gravi. Per il resto, possoiamo certamente affermare che un solo rene funzionante è in grado di garantire una funzione perfetta ed un accrescimento regolare. Tuttora, non è raro trovare casi in cui la condizione di mono-rene viene scoperta solo occasionalmente in età adulta. Parimenti, se il rene controlaterale non manifesta difetti, non è assolutamente detto che sia destinato a farlo in futuro. Ovviamente la situazione dovrà essere valutata direttamente alla nascita, magari anche prima, da un nostro Collega specialista in urologia con particolare competenza pediatrica.
[#2] dopo  
Utente 167XXX

Iscritto dal 2010
Per il Dott. Piana:
Anzitutto grazie per la celere risposta ,le riporto il referto dell'ultima morfologica di secondo livello effettuata l'altro giorno :" rene destro 36*18*19 mm nella norma per morfologia e dimensioni, con diametro altero posteriore della pelvi di 4 mm(nella norma).
Rene sinistro appare di dimensioni aumentate per l'epoca 43*21*47 mm e presenta al suo interno multiple cisti non comunicanti di variabile dimensioni (min 6 mm max 12 mm), il parenchina renale appare iperecogeno. Il quadro depone per rene multicistico unilaterale sinistro (sindrome di poter II).
Amniocentesi non ha evidenziato alcuna anomalia.
Ne nella mia famiglia né in quella della mia ragazza ci sono episodi di grave insufficienza renale (dialisi o trapianto o grave insufficienza renale) anche se nella mia famigli ho una cugina carnale con un unico rene dalla nascita ( oggi ha 25 anni e sta benone...facendo gli adeguato scongiuri.....), ed ho saputo poco fa che un fratello di mia nonna aveva anche lui un solo rene.
Ma ripeto insufficienza renale non è mai stata riscontrata a quanto so io.
Adesso siamo al settimo mese e il ginecologo ci dice che anche il rene destro (quello sano) potrebbe essere soggetto ad altre anomalie (tipo idronefrosi) nonostante la gravidanza volga al termine...questo mi fa preoccupare molto perché se anche il destro destro dovesse avere problemi da quello che leggo su internet il bimbo sarebbe destinato ad una quasi certa insufficienza renale.
Volevo sapere se in caso il rene destro dovesse (speriamo ) rimane sano fino alla nascita quante possibilità (rispetto alle sue esperienze) ha mio figlio di svolgere una vita normale come tutti gli altri, al contrario in caso di patologia come idronefrosi o reflusso al rene destro potrebbe comunque essere curato ed avere una vita normale oppure sarebbe certamente destinato alla dialisi / trapianto dopo pochi anni?
Cordiali saluti
[#3] dopo  
Dr. Paolo Piana
48% attività
20% attualità
20% socialità
TORINO (TO)
Rank MI+ 88
Iscritto dal 2011
Se in questa fase di gravidanza avanzata il rene destro non manifesta alterazioni e - soprattutto - la quantità di liquido amniotico è regolare, diremmo che non vi sia ragione di essere troppo pessimisti. Comunque ci rimettiamo al giudizio dei Colleghi urologi e nefrologi pediatri, che certamente hanno maggior voce in capitolo in queste situazioni così particolari.
[#4] dopo  
Utente 167XXX

Iscritto dal 2010
Dr. Piana grazie ancora,
Se ovviamente ci fosse qualsiasi altro specialista che volesse dare il suo parere nei sarei contento.

Ancora grazie e cordiali saluti
[#5] dopo  
Utente 167XXX

Iscritto dal 2010
Per il Dott. Piana:
Dottore buongiorno la disturbo per informarla della nuova visita fatta ieri dalla mia compagna ; la situazione è la seguente :
Il rene multicistico evidenzia importante riduzione del diametro delle costi precedentemente riscontrate anche se il rene complessivamente appare ancora avere una struttura irregolare,
Il rene controlaterale non evidenzia alcuna anomalia.
La crescita del bambino ad oggi è regolare (pesa circa 1700 gr e sono alla 31 settimana ), la flissimetria non evidenzia anomalia.
Di nuovo c'è il fatto che il liquido amniotico si trova ai limiti massimi della normalità (240 mm), la ginecologa dice di non preoccuparsi ( Xche in caso di problemi alla funzione renale del bambino si avrebbe il caso opposto) e di rifare un controllo tra 10 gg.
Onestamente ero molto contento di vedere che le cisti si stanno riducendo (anche se mi e'stato comunque detto che il rene nn funzionerà ugualmente..), ma questa notizia de liquido amniotico mi fa preoccupare in quanto su internet ho letto che tale aumento puo essere generato da problematiche renali....
Sono un po confuso e Le chiedo cortesemente un parere

Cordiali saluti
[#6] dopo  
Dr. Paolo Piana
48% attività
20% attualità
20% socialità
TORINO (TO)
Rank MI+ 88
Iscritto dal 2011
Che il problema sarebbe la contrazione del liquido amniotico già lo avevamo evidenziato. Per il resto, in questa fase, la competenza è unicamente ostetrico-ginecologica, quindi abbiate fiducia nella vostra specialsita.
[#7] dopo  
Utente 167XXX

Iscritto dal 2010
Grazie Dottore per la celere risposta.