Utente 397XXX
Scrivo x delle info. Sento sempre di più casi di arresti cardiaci in generale, ma nello specifico nel sonno. Leggevo un articolo uscito qualche mese fa che dei ricercatori universitari di Manchester hanno concluso una ricerca durata ben 13 anni sul nodo del seno. Le conclusioni sono state che ci potrebbe essere una mutazione genetica di una certa proteina SNC5 o qualcosa del genere. Io all'età di 17 anni quindi quasi 4 anni fa feci degli esami tra cui: EEG, ECG, Test da sforzo, holter 24, tutto perfetto tranne una lieve insufficienza tricuspide che però dato l'ultimo rx torace perfetto sembrerebbe essere stata fisiologica. Per quanto riguarda quella cosiddetta familiarità allora ciò un nonno materno che ebbe un infarto a 44 anni (IMA) poi fu operato ed ebbe un altro infarto fatale a 60 anni, ma beveva e fumava molto da quel che so, l'altro mio nonno quello paterno morí a 70 anni x infarto, anche se il medico legale appurò infarto/crepacuore dato che mancó un mese e mezzo dopo mia. Detto ciò, quello che volevo sapere, ma realmente, ci possono essere ereditarietà o può capitare anche ad un soggetto sano? Inoltre ci sono dei test genetici da fare? Grazie e cordialità.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini
32% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
muoiono in ,italia di morte improvvisa 70000 persone all anno ,200 al giorno una ogni otto minuti .
per definizione la morte improvvisa è imprevedibile e inaspettata
gli esami di routine escludendo le patologie più comuni riducono la possibilità di morte improvvisa ma non certo a una percentuale pari a zero.
l unica cosa che serve davvero è la diffusione capillare delle manovre di rianimazione e deli defibrillatori
se le interessa le segnalo il mio sito che parla proprio di queste cose
www.cecchinicuore.org

cordialita
cecchini
[#2] dopo  
Utente 397XXX

Iscritto dal 2015
Grazie dottore, sicuramente leggerò il suo articolo.
[#3] dopo  
Utente 397XXX

Iscritto dal 2015
Buonasera,


Dottori volevo se possibile fare un'altra domanda. Ovvero mi potete fare un elenco di infarto fulminante? Perché leggevo che quasi sempre può essere causato da aterosclerosi, quindi quando le placche si spezzano riformandosi le piastrine si forma un coagulo, che porta così questo evento chiamato infarto fulminante. Ma quello che mi chiedo io tale manifestazione può essere anche causata da infezioni virali, ma soprattutto da Aritmie magari mai diagnosticate e di origine congenita? Inoltre mio nonno ebbe un infarto (IMA) sotto i 50 (premetto fumava e beveva sia prima dell'evento che dopo l'intervento) poi fu operato di bypass, ma ne ebbe una altro a 60 anni. Quello che voglio sapere ovviamente non essendo un aritmia tipo brugada, QT lungo ecc io non eredito ciò, ma potrei avere una predisposizione all'aterosclerosi? Io non fumo e sono astemio. Grazie se mi darete risposte dettagliate. Cordialità.
[#4] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini
32% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
La morte improvvisa nel giovane raramente ha base aterosclerotica, ma solo aritmica, a coronarie sane.
Il QT lungo, la Brugada sono patologie che non riguardano le coronarie.
Inoltre si puo' morire anche con un cuore perfettamente sano nel corso di miocarditi, squilibri elettrolitici, etc.

Le consiglio una cosa: eviti di andare a frugare internet in modo sconclusionato perche' non fa altro che accrescere la sua ansia

Arrivederci
[#5] dopo  
Utente 397XXX

Iscritto dal 2015
Grazie dottore capisco.... Ma volevo sapere le cause dell'infarto fulminante, ma soprattutto si cosa si basa l'ereditarietà dell' aterosclerosi, ma soprattutto se ci può essere familiarità. Comunque dottore leggevo di casi di ragazzi sotto i 30 anni morti per infarto fulminante, anche quelle sono cause aritmiche? Comunque seguirò il suo consiglio. Grazie. Arrivederci.
[#6] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini
32% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
Si appunto NON sono infarti .
L'aterosclerosi ha spesso una predisposizione familiare, cosi' come la ipercolesterolemia.

La saluto

cecchini
[#7] dopo  
Utente 397XXX

Iscritto dal 2015
Bene ora capisco quindi l'infarto fulminante non è. Nient'altro che un aggravamento di un aritmia
[#8] dopo  
Utente 397XXX

Iscritto dal 2015
Buonasera,


Dottore continuo nel non stare bene ed avere continua tachicardia e mal di testa lei pensa che sia solo ansia? Grazie.