Utente 288XXX
Salve,nel Novembre 2014 ho subito un intervento di circoncisione parziale causa fimosi serrata,con decorso post-operatorio traumatico ma tutto sommato con un risultato molto soddisfacente.A Marzo 2015 ho avuto poi il mio primo rapporto.Il vero problema però è che più o meno nei mesi di estivi ho cominciato a notare una curvatura (non severa) dalla parte sinistra del pene,all'inizio a pene a riposo,e poi successivamente anche in erezione.Il dolore è stato quasi sempre assente,tranne poche volte (dolore minino),e nemmeno nei rapporti sessuali ho avuto alcun problema tranne,come potrete immaginare,ansie psicologiche che molto spesso,essendo un tipo estremamente ansioso,mi hanno portato a non mantenere un'erezione completa.A Novembre ho deciso di sottopormi ad una visita urologica che,dopo la palpazione da parte del Medico,ha fornito come Esame obiettivo: "Sospetta placca di induratio basale".Mi è stata fissata quindi una "ecografia basale e dinamica del pene" per chiarire oggettivamente ogni sospetto.In data odierna ho effettuato l'ecografia ma ho molti dubbi a riguardo: l'ecografia a pene a riposo è stata eseguita normalmente ma quella dinamica,nonostante l'iniezione di 5 mcg. di PGE1 e una visual sexual stimulation,ha sortito un effetto quasi nullo,e la dinamica mi è stata eseguita praticamente in una situazione erettile molto bassa,poco più di nulla,presente all'incirca al 20% delle mie normali erezioni.Ora un primo dubbio è quello di sapere a cosa si dovuto questo non effetto del farmaco. E' possibile sia dovuto,nonostante sia un farmaco che dovrebbe avere effetti oggettivi,ad un fattore psicologico,dato che ero molto teso? O devo temere qualche fattore fisico? Poi il dubbio più grande: nonostante la non buona ecografia dinamica,è possibile notare e diagnosticare ugualmente placche fibrotiche di induratio anche solo con l'ecografia a pene a riposo?Si può considerare valida lo stesso solo l'ecografia a pene non eretto o serviva imprescindibilmente anche quella dinamica? Io pensando che l'ecografia dinamica fosse indispensabile,dato che era prescritta e che comunque ho più volte letto che la IPP si vede con la dinamica, ho chiesto subito ciò al medico e mi è stato detto di stare tranquillo perchè ciò che più interessava era la basale.Inoltre ha detto che non ha riscontrato nulla, ma nel referto poi trovo scritto "In situazione basale si studia il pene e gli involucri e si osservano due corpi cavernosi a morfologia regolare, senza alterazioni eco graficamente dimostrabili ECCEETTO MINUSCOLE CALCIFICAZIONI NON ORGANIZZATE PREVALENTEMENTE NEL CORPO DI SINISTRA. Dopo l'iniezione intracav. di 5 mcg. di PGE1 e la somministr. di Visual Sexual Stimulation per circa 10 min, si prosegue l'esame con la fase dinamica e la valutazione fotografica della rigidità raggiunta (50 Penrig) che non mostra per quanto possibile alcuna tendenza di deviazione assiale." Cosa significano le calcificazioni?Devo preoccuparmi?E' presente IPP e la curvatura è per questo? Grazie

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Caro Utente,la diagnosi di IPP in un giovane di 20 anni,senza eventi avversi documentabili,va considerata eccezionale.La mancata risposta alla iniezione intracavernosa può essere relazionata ad un ipertono adrenergico,su base psicogena.Mi sembra che vi sia una certa confusione,per cui,dopo unmperiodo di riflessione,contatterei un esperto andrologo.Cordialità.
[#2] dopo  
Utente 288XXX

Iscritto dal 2013
Gentile Dott. Izzo, innanzitutto la ringrazio per la sua pronta risposta e disponibilità, poi volevo chiederle: cosa intende esattamente per "una certa confusione" per la quale dovrei rivolgermi ad un esperto andrologo in futuro? La diagnosi le sembra incorretta o incoerente? Pochi giorni fa sono stato nuovamente a visita dall'urologo che mi aveva visitato inizialmente (l'ecografia e la diagnosi successive le aveva fatte un altro medico operante nello stesso studio, visto che l'urologo titolare dello studio viene una volta al mese) e anche lui si è trovato d'accordo con la diagnosi uscita fuori dall'ecografia, e mi ha detto di stare tranquillo perché sono sano e, se c'è, la curvatura è naturale, dicendomi che in quasi tutti gli uomini il pene non è mai perfettamente dritto. Ora alla luce di tutto ciò, visto che io una curvatura in erezione continuo a notarla (a tratti anche con poco dolore, ma veramente irrilevante per essere sincero), e visto soprattutto il problema della mancata erezione durante quella che sarebbe dovuta essere un'ecografia dinamica, il dubbio più grande e che mi assilla è fondamentalmente uno solo: una eventuale placca o fibrosi di induratio penis plastica si possono vedere anche con una ecografia a pene a riposo? Si vedono in ogni caso anche con il pene non in erezione o, siccome la mia dinamica è stata pressoché inesistente, può essere che la placca o fibrosi ci siano ma senza la dinamica non si sono viste? Io ho paura che senza la dinamica fatta in modo corretto la diagnosi sia in un certo senso "falsata" e magari c'era bisogno della dinamica per riscontrare con assoluta certezza eventuali placche ecc.. Ringrazio anticipatamente lei e qualsiasi altro specialista che possa fornirmi indicazioni, soprattutto in riguardo alla mia ultima domanda, dato che sono molto preoccupato e per questa cosa qui sto passando davvero un brutto periodo.
[#3] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
...l'ecocolordoppler penieno dinamico può non riuscire a dare un'erezione,anche,per un ipertono adrenergico,fenomeno fisiologico.Confermo le mie perplessità sulle conclusioni diagnostiche e,nel frattempo,le consiglierei di eseguire delle autofotografie del pene in erezione da esibire allo specialista.Comunque,mi sembra che l'atteggiamento tranquillizzante del collega,debba farle trascorrere delle feste serene.Cordialità.
[#4] dopo  
Utente 288XXX

Iscritto dal 2013
Gentile Dott. Izzo, cos'è, che nello specifico, la rende perplesso sulla diagnosi che mi è stata fatta? Cioè quali sono le cose precise che si trovano nel referto diagnostico su cui lei è perplesso? E poi, cosa più importante, può cortesemente darmi lei, o altri specialisti, una risposta al fatto prettamente medico-ecografico se serviva imprescindibilmente, ai fini di una corretta diagnosi, una ecografia dinamica (che da me è stata inesistente causa mancata erezione), oppure una ecografia a condizioni di pene a riposo e basta va bene pure per vedere eventuali placche con precisione e diagnosticare quindi l'eventuale malattia? Sono davvero molto preoccupato e vorrei passare delle buone feste, Grazie.
[#5] dopo  
Dr. Diego Pozza
40% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2000
Caro lettore,

ai pazienti che si rivolgono alla mia attenzione per problemi di curvatura del pene faccio effettuare, direttamente nello studio. una iniesione con PGE1, a disaggio tale da determinare una erezione com pleta in modo da poter valutare direttamente l'entità dela curvatura che vie poi documentata fotograficamente per successivi controlli.
un altro sistema potrebbe essere effetuato direttamente dal paziente che fotografa il suo pene durante una erezione domiciliare.
se poi si vuole capire il perchè della eventuale curvatura una ecografia dinamica potrebbe essere utile.
Anche deviazioni congenite dell'asta possono avere spots iperecogeni a livello del setto senza che si possa parlare di IPP. assai rara a 20 anni
L'andrologo, con tali dati, deciderà cosa poter o dover consigliare come terapia
cari saluti
[#6] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
...appunto.Buon Natale.
[#7] dopo  
Utente 288XXX

Iscritto dal 2013
Gentili dottori, per stare un po' più tranquillo vorrei poter trovare una risposta, ovviamente con la vostra gentilezza e professionalità e competenza, alla mia principale domanda, ovvero: con una sola ecografia con il pene a riposo, e quindi senza la dinamica, si può comunque vedere una placca, fibrosi o qualsiasi altra causa della curvatura? O la dinamica è indispensabile? Grazie.
[#8] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
...l'ecografia dinamica offre indicazioni oggettive ed affidabili sulle patologie del pene.Cordialità.
[#9] dopo  
Dr. Diego Pozza
40% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2000
caro lettore,

una ecografia basale non è assolutamente affidabile salvo che si tratti di grosse placche
cari saluti