Utente 397XXX
Salve Dottori, spero di essere aiutato davvero a risolvere i miei dubbi grazie a voi!
A causa di un rapporto non protetto mi sono precipitato dal medico curante per delle analisi tutto apposto tranne VDRL e TPHA...dove a VDRL (metodo agglutinazione) avevo REATTIVA titolo 1:2
e TPHA (metodo emoagglutinazione) Positivo 1:640 [negativo <1.40]
Cosi vado dal medico curante, dermatologo ecc mi fanno fare due iniezioni di sigmacillina 1.200.000
Rifaccio le analisi dopo due settimane ed escono identiche...da premettere che ho delle ghiandole nell inguine ingrossate ma nessuno ha saputo dirmi se dipendeva da questo, fatte le ecografie mi hanno detto che era tutto apposto...
Cosi cambio medico vado da uno specialista conosciuto e appena vede le mie analisi mi dice che ho fatto una cura per la sifilide che non dovevo fare e che io non ho la sifilide! Io logicamente rimango perplesso e dico vado dal mio medico e mi dice che ho la sifilide, vengo da lei e mi dice che non la tengo si può capire???!?....mo ha detto che il titolo 1:2 per lui e o una vecchia sifilide curata oppure non lo mai avuta, ma lo specialista parlava di metodo quantitativo io ho fatto l'agglutinazione cambia qualcosa?
Spero in una risposta professionale e sincera perché sto come un pazzo e rischio la depressione per questa cosa grazie mille in anticipo!!!! Ps: per i linfonodi mi ha prescritto un farmaco mattina e sera x 7 giorni

Valuta ospedale

[#1] dopo  
Dr. Luigi Laino
56% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 96
Iscritto dal 2005
Gentile utente

un pò di chiarezza:

1) quelli che indica sono esami di un pz che HA contratto la Sifilide

2) la sifilide se NON viene curata NON guarisce ma può diventare terziaria (malattia grave e potenzialmente mortale).

3) la sifilide DEVE essere sempre curata anche quando si scopre a livello sierologico e non bastano certo 2 sole iniezioni

4) una Sifilide sierologica può essere infettiva anche per solo contatto ematico

5) deve recarsi da uno specialista Venereologo per approfondire il caso

Spero di aver risolto i suoi dubbi.

Altre info su www.venereologo.it

Dr Laino



[#2] dopo  
Utente 397XXX

Iscritto dal 2015
Con la sua descrizione vado di più in crisi e non capisco nulla, mi aspettavo una risposta più chiara riguardo ciò che ho scritto in riferimento alla agglutinazione
[#3] dopo  
Utente 397XXX

Iscritto dal 2015
gia sto in cura da uno specialista venereologo e dermatologo lui mi ha detto che non titolo 1:2 non ho la sifilide
[#4] dopo  
Dr. Luigi Laino
56% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 96
Iscritto dal 2005
Cercherò di essere più sintetico allora:

TPHA (metodo emoagglutinazione) Positivo 1:640 [negativo <1.40] = SIFILIDE SIEROLOGICA.

il caso in oggetto va trattato e lo specialista di riferimento è il dermatologo venereologo.

Probabilmente il mio collega le ha riferito che non ha una Sifilide ATTIVA, ma pregressa:

pertanto se questo fenomeno sierologico lo vedo in un paziente che HA GIA' FATTO TERAPIA non faccio NULLA e definisco questo quadro CICATRICE SIEROLOGICA.

Se il paziente NON ha fatto terapia per me è un soggetto da trattare, perchè la Sifilide può diventare dopo anni TERZIARIA e creare gravi problemi.

Spero ora le sia più chiaro.

cari saluti

Dr Laino