Utente 475XXX
Egregi Dottori,
sono un ragazzo di 28 anni e dalle ultime analisi sono emersi valori fuori dalla norma di trigliceridi e colesterolo HDL: i primi sono a 1688 e il secondo a 31. Da considerare anche il fattore ereditario poichè mio padre e mio nonno hanno avuto infarti.
Volevo chiederVi come comportarmi e che dieta seguire.
RingraziandoVi per la disponibilità, saluto cordialmente.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Vincenzo Martino
40% attività
0% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 56
Iscritto dal 2008
Gentile utente, la familiarità per cardiopatia ischemica, la dislipidemia da cui è affetto, associata al sovrappeso la espongono in futuro a rischio di serie patologie cardiovascolari. E' dunque necessario una modifica in primis del suo stile di vita, in tal senso eviti se possibile la sedentarietà, aumenti la sua attività fisica aerobica (ad. es. faccia lunghe passeggiate o almeno un ora di corsa leggera almeno tre volte a settimana)e riduca il peso (riduca il consumo di dolciumi, grassi animali e di alcool; consideri l'eventuale necessità di consultare un collega dietologo).
Cordialmente
[#2] dopo  
Dr. Fabio Fedi
28% attività
16% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 60
Iscritto dal 2008
Mi permetto di aggiungere ai consigli dati dal collega in modo esauriente, di controllare l'assetto lipidico completo (esami del sangue) dopo 30-40 giorni di dieta, attività fisica eccetera: nel caso si confermassero valori francamente patologici, una terapia farmacologica -data la familiarità per malattie cardiovascolari- si renderebbe indispensabile. Va da sè che, se ha l'abitudine al fumo di sigaretta, dovrebbe comunque smettere immediatamente.
Cordiali saluti