Utente 202XXX
Salve da qualche settimana avverto un improvviso calo della libido e scarso interesse sessuale in genere. Premetto che prima il mio appetito sessuale era normale e molto spesso questo veniva sollecitato dalla visione saltuaria di pornografia. L'anno scorso ho fatto esami ormonali dai quali il mio testosterone aveva un valore attorno ai 293. ng/dl penso basso per un uomo di 43 anni. Un testosterone così non eccellente ad ogni modo non mi aveva mai causato cali di desiderio consistenti. sono sposato da 8 anni. So che il desiderio è dovuto da diversi fattori . Ho deciso di rifare le analisi per vedere i miei valori . Soffro la notte di insonnia e per 6 mesi ho preso il trittico contrario 150. Con questo tipo di farmaco non ho mai riscontrato alcun tipo di problema, anzi il desiderio pareva aumentato. Interrotto da 3 mesi. Stavo per riprenderlo, Ma in questi giorni di apprensione ho letto che ho letto sui forum (in maniera allarmata) che può dare priaprismo con danni irreversibili. Tutto ciò mi ha terrorizzato e gettato nello sconforto. Cosa posso fare? grazie

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Caro Utente,il suo recente passato testimonia come il valore dei tassi del testosterone plasmatico non svolgono un ruolo necessariamente decisivo nel mantenimento del benessere sessuale.Eviti il fai da te che può' aumentare la confusione e ne approfitti per consultare un esperto andrologo.Cordialita'
[#2] dopo  
Utente 202XXX

Iscritto dal 2011
Grazie dott. Rizzo. immagino come detto prima questo calo non sempre possa essere dovuto a un fattore ormonale ad ogni modo ho gia fatto analisi ormonali e tiroidei per escludere problematiche e ho prenotato una visita dall'Andrologo come lei mi ha indicato. In effetti mi è venuta un pò di ansia ( in genere slo sono)in un aspetto della mia vita che fino ad ora era immune. La ricerca su internet di dati o fai da te genera confusione e aumenta l'ansia.
Ultimamente il calo della libido è aumentato con l'età e io cercavo di sollecitarlo con la visione di pornografia che mi aiutava ma ho notato che modificava la mia percezione nella relazione reale. Ho deciso da un paio di settimane di smettere e da allora questo calo è diventato improvviso. leggendo anche qualche articolo su questo stesso sito che l'interruzione della pornografia qualora questa sia diventata compulsiva può creare questo problema . Non so quanto siano scientifico questi studi ma alcune teorie nella fase di rebooting (interruzione della pornografia) individuano un periodo con una sintomatologia che trovo in parte corrispondente. Grazie
[#3] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
...saggia la decisione di rivolgersi ad un esperto andrologo.Considererei,non in alternativa ma come supporto,anche un approfondimento psicosessuologico.Cordialità.
[#4] dopo  
Dr.ssa Valeria Randone
60% attività
20% attualità
20% socialità
CATANIA (CT)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2010
Gentile Utente,
mi aggancio alle indicazioni del DR. Izzo sull'opportunità di un approfondimento psico/sessuologico
Mi chiedo in quali acque si trova il suo matrimonio?
Questi otto anni sono anni di qualità?
Sensoriale, relazionale, sessuale?

Il desiderio sessuale è veramente molto complesso e ridurlo ad un ormone, a pornografia si o pornografia no, è davvero riduttivo.

A valutazione andrologica effettuata, si riproponga di capire di più della sua sessualità e della sua coppia.


Le allego delle letture sul desiderio, la sua deflessione e la sua "cura", se desidera nel mio sito e blog troverà anche parecchio materiale sulla pornografia ed i suoi effetti...

http://www.medicitalia.it/minforma/Psicologia/1240/Idisturbi-del-deside
http://www.medicitalia.it/minforma/Psicologia/1268/I-disturbi-del-desid
http://www.medicitalia.it/valeriarandone/news/3767/Calo-del-desiderio-s
http://www.medicitalia.it/valeriarandone/news/4916/Alibi-sessuali-i-nemici-del-desiderio
http://www.medicitalia.it/blog/psicologia/6137-fine-fatto-desiderio-sessuale-desiderare.html






[#5] dopo  
Utente 202XXX

Iscritto dal 2011
Salve dott.ssa grazie per la sua risposta. Sì sono perfettamente d'accordo con lei. Purtroppo negli ultimi anni abbiamo affrontato alcune difficoltà legate ad alcuni cicli di procreazione assistita non andati a buon fine. La difficoltà di procreazione non erano dovute a mie disfunzioni ad ogni modo. Il desiderio in quel periodo non è calato, ma successivamente al fallimento dei tentativi la nostra intimità forse ne ha risentito. Io son ancora inamorato di mia moglie, ma da 2 anni ho perso un pò di quella intimità.
[#6] dopo  
Dr.ssa Valeria Randone
60% attività
20% attualità
20% socialità
CATANIA (CT)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2010
L'infertilita, a prescindere dal l'etiologia, compromette coppia e sessualità...

La vita sessuale, assume caratteristiche di disfunzionalità, diventando una sessualità senza spontaneità, né dimensione ludica, ma prestazioni a comando ed a servizio dell’ovulazione femminile, spesso scompaginandosi.

Il calo del desiderio e le svariate compensazioni extra doppia, sono frequenti.

http://www.valeriarandone.it/articoli/20-disfunzioni-sessuali-di-entrambi-i-partner/117-utero-vuoto-aspetti-psico-sessuologici-nella-coppia-infertile/


Consulti anche questo canale salute redatto con un andrologo a quattro mani, troverà anche una video intervista su infertilità e sesualita, coppia, psiche e stress da concepimento...

http://www.medicitalia.it/salute/andrologia/151-infertilita-maschile.html