Utente 356XXX
Salve, volevo chiedere un parere su una cosa che a volte mi accade.
Non faccio sport da anni,ma ultimamente ho ripreso a camminare in maniera veloce per riattivare la circolazione e per cercare di tonificare i muscoli delle gambe. Solo che a volte mi succede che ,mentre sto camminando velocemente, la pressione scende, inizio a sudare freddo , a respirare a fatica e poi il cuore accelera di molto fino a dover tornare a casa 'di corsa' per andare a stendermi sul letto. E' successo anche oggi. Di solito mi capita quando è estate ,perchè un pò di pressione bassa io ce l'ho sempre avuta e capisco che col caldo la cosa peggiora e evito di fare movimento nei mesi caldi, ci ho provato ma ogni volta mi succedeva la stessa cosa. Come mai però a volte mi capita anche quando fa freddo e quasi all'improvviso? Oggi però prima di andare a camminare avevo un forte sonno e capisco che quello è già di per se un sintomo di pressione bassa. Come mai però il solo movimento può scatenare la crisi a tal punto che devo solo tornare a casa, smettere e pregare che non svenga per la strada? Ho fatto due elettrocardiogrammi negli ultimi anni e tutti e due senza nulla di strano, tranne una tachicardia sinusale dovuta però probabilmente al mio stato ansioso. Spesso sento delle extrasistoli che nessun medico mi ha mai rivelato durante l'elettrocardiogramma, ovviamente, ma con gli anni ho capito che sono dovute all'ansia e sopratutto allo stomaco e alla digestione. Alcune volte mi capita di averle dopo mangiato, altre volte prima di un esame, ma molto spesso quando ho fastidio allo stomaco in generale o anche sotto sforzo. E' dal 2013 che le ho ,ma nessun medico le ha mai prese sul serio, sono fastidiose ma raramente mi danno dei capogiri momentanei. Possono essere pericolose se vengono durante uno sforzo?
E sopratuttto posso continuare tranquillamente a tentare di fare un minimo di movimento o devo prendere degli accorgimenti quando capisco che ho la pressione troppo bassa?
Sono anche curiosa di capire in inverno con il freddo cosa possa far calare la pressione. D'estate c'è il caldo, l'afa, l'umidità elevata, ma con il freddo cos'è che va in tilt nel corpo?

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Vincenzo Caldarola
32% attività
20% attualità
16% socialità
SVIZZERA (CH)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2007
Salve,
per documentare quello che le accade, senza se o ma, è consigliabile un ecocardiogramma color doppler, un Holter ECG/24h e un ABPM/24h per valutare gli "abbassamenti" di pressione arteriosa che riferisce.
Ne parli con il suo curante o cardiologo.
Un ECG basale dura pochi min: è possibile che le sue EXS non siano rilevate in tempi così brevi.
Dopo tali esami si potrà valutare l'importanza di una componente ansiosa, evidente, o di una sindrome da attacchi di panico.
Saluti,
Caldarola.