Utente 398XXX
Buon Giorno, innanzitutto un cordiale saluto, il mio problema è dato da un bruciore in zona pelvica (a sinistra) al momento dell'eiaculazione. Da visite eseguite la diagnosi è stata "Prostatite" e la terapia secondo indicazione o prescrizione medica è stata la seguente: Serenoa Repens 1 cp al giorno per 1 anno e Menalgi 1 cp al giorno per 3 mesi. Analisi eseguiti: conteggio dei bianchi (6.700) Spermiogramma (negativo) esame urine (negativo) esame manuale della prostata con sintomatologia evidente (bruciore al tatto) e come diagnosi obbiettiva "prostata di volume regolare, molle-parenchimatosa, margini regolari, limiti netti, dolente alla digitopressione"

A distanza di 2 mesi, persistenza dei sintomi con la comparsa di fastidio e bruciore a vescica piena.
A distanza di 17 mesi non ho ancora risolo il mio problema e continuo la terapia con Serenoa Repens e spesso assumo dei fans (bustine), aggiugo comunque che i sintomi diminuiscono in modo casuale a periodi casuali. Pratico rapporti normalissimi non molto frequenti per consiglio del medico (1/7 giorni) e eseguo una dieta senza eccessi (caffè, piccanti, ecc) ma non ho smesso di fumare. Tutto quì. Grazie! cordiali saluti.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Diego Pozza
40% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2000
Prenota una visita specialistica
caro lettore,

la diagnosi sembra assolutamente verosimile e la terapia anche ( pur se ogni urologo segue schemi terapeutici molto personalizzati) i consigli dietetico sessuali sono condivisibili.
anche il persistere di episodi di "dolenzia" possono essere presenti. Una rivalutazione urologica dl collega che la ha vista e visitata sembrerebbe molto opportuna dopo aver effettuato esame urine con urinocoltura ed ABG ed esame del liquido seminale con spermiocoltura ed ABG
cari saluti