Utente 398XXX
Buonasera, volevo gentilmente un vostro parere sulla mia situazione.
Alcune settimane fa sono andata dal medico di base per alcuni fastidi che sentivo al petto come dei "battiti mancati" e ha riscontrato delle extrasistoli sostenendo però che il cuore pompa bene il sangue, mi ha mandata al pronto soccorso dove mi hanno fatto degli esami del sangue ( tutti i valori nella norma) una visita cardiologica con relativo ECG, nel quale non sono state riscontrate extrasistoli ma una tachicardia sinusale e un' impurità sistolica, di conseguenza ho fatto degli accertamenti sulla tiroide nel quale viene riscontrato solamente un FT3 leggermente sopra i valori base, ma per il quale il medico di base non ci ha dato peso dicendomi che andavano bene. Fra un mese dovrò fare un holter, prescritto dal cardiologo.
In tutto questo spesso mi viene una specie di peso sullo stomaco tipo ansia, sensazione di disagio, con la paura che mi possa succedere qualcosa di grave, questa sensazione spiacevole di solito dura dai 20 minuti alle 2 ore poi mi sento meglio. Un paio di notti mi è successo di svegliarmi sentendo il cuore che batteva in modo strano e ho iniziato a sudare freddo, è durato una mezzoretta ma ho preso tanta paura infatti per poco stavo andando al pronto soccorso.
Il medico di base mi ha prescritto 2 pastiglie di debrum al giorno e una di leucen per 10 giorni, presupponendo che il tutto fosse dovuto a problemi allo stomaco derivanti dall'ansia, ormai sono 4 giorni che le prendo ma non ho notato molti miglioramenti soprattutto per quanto riguarda quella brutta sensazione di ansia che mi viene allo stomaco.
Ho letto tramite la rete che il biancospino e la valeriana possono alleviare i disturbi che ho descritto sopra, in particolar modo le extrasistoli, secondo lei posso assumerli? danno veramente dei benefici?
Inoltre volevo chiederle, secondo lei da cosa possono essere derivati questi sintomi? Può essere qualcosa di grave?
Nell'ultimo anno e mezzo ho perso un genitore e ho fatto una dieta in cui ho perso sui 30 kg, le dico questo perchè non so se possa influire sul tutto.
In attesa di una risposta porgo distinti saluti.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Vincenzo Caldarola
32% attività
20% attualità
16% socialità
SVIZZERA (CH)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2007
Salve,
l'FT3 è poco probativo nella diagnosi di ipertiroidismo rispetto all'FT4 e soprattutto al TSH.Entrambi non sono stati eseguiti.
Il termine di "impurità sistolica" è obsoleto in cardiologia e non ha nessun significato concreto: un soffio se si percepisce si descrive in termini diversi.
Mi pare che Lei sia seguita da un Cardiologo: sperando che il termine di impurità sistolica non sia stato formulato da lui, faccia un ecocardiogramma color - doppler prima di qualunque altro esame.
Il biancospino e la valeriana non le curano la sindrome ansiosa che lei esibisce e che va affidata a uno specialista del settore.
Arrivederci,
Caldarola.
[#2] dopo  
Utente 398XXX

Iscritto dal 2015
La ringrazio per la risposta. Il TSH e FT4 gli ho eseguiti, ma i valori erano nella media, il termine impurità sistolica è stato formulato dal cardiologo nel momento in cui mi ha fatto l'ecg e la visita.
[#3] dopo  
Dr. Vincenzo Caldarola
32% attività
20% attualità
16% socialità
SVIZZERA (CH)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2007
Allora la tiroide non c'entra nulla.
Complimenti alla professionalità del suo cardiologo.
Saluti cordiali,
Caldarola.