Utente 845XXX
Espongo qui di seguito il nostro problema:
Nel 2002 rimango incinta di mio marito (31 anni, 185 di altezza x 85 kg) al primo tentativo; successivamente (nel 2003) inizia una cura per alopecia con Finasteride…la stessa cura la interrompe nel mese di luglio 2008 solo perché trova dei grumi nel liquido seminale e prima dell’interruzione fa spermigramma http://xs132.xs.to/xs132/08412/spermiogramma_25-07-08913.jpg e spermicultura (negativa) successivamente interrompe definitivamente Finasteride e dopo 1 mese e 20 giorni di interruzione ripete gli esami
http://xs132.xs.to/xs132/08412/spermiogramma_22-09-07515.jpg come può notare gli stessi sono peggiorati notevolmente.

Nel frattempo ci rechiamo da un urologo-andrologo che dopo la visita ci prescrive Levoxacin per 15 giorni + 15 giorni di pausa e ripetere spermigramma, inoltre ci prescrive un Eco-Doppler per varicocele che a prima vista sembrerebbe di 1° grado.
Ora stiamo aspettando il 27/10 per ripetere gli esami con la speranza che ci sia un minimo miglioramento.

E’ corretto definire il problema prostatite probabilmente cronicizzata? E può essere batterica considerando che mio marito non ha nessun tipo di problema (dolore, fastidi ecc) a parte il fatto che da parecchio tempo (3/4 anni) dopo aver fatto pipì, durante i movimenti ne escono alcune gocce.
Mi chiedo anche se la causa si da attribuire a Finasteride.

Sappiamo che la prostatite cronica è praticamente incurabile ma si possono avere miglioramenti al fine di avere un figlio???

Premetto che la mia situazione clinica-ginecologica è risultata perfetta.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Giuseppe Quarto
44% attività
20% attualità
20% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 84
Iscritto dal 2007
Prenota una visita specialistica
car signora , sarebe indiciata anche un ecografia della prostata