Utente 387XXX
Buongiorno Dottore,

la sera del 17.12 attorno alle 20.00 un'auto mi ha tagliato la strada, frenando con forza e all'improvviso, la moto, di cui ero alla guida è scivolata, e cadendo mi è andata a finire sopra alla caviglia, a fatica con l'aiuto di alcuni passanti ho sollevato la moto e tirato fuori il piede, mi faceva molto male e si è subito gonfiata, in particolare in un punto interno alla sx del malleolo dove si è fatto un evidente "bozzetto" dolorosissimo, mi reco immediatamente al P.S. dove mi diagnosticano dopo esame RX, quanto di seguito:" Dalle proiezioni eseguite non si evidenziano lesioni ossee di natura traumatica. Persistendo la sintomatologia è opportuno effettuare ulteriori controlli a breve distanza". L a diagnosi è stata: DISTORSIONE COLLO PIEDE DX, ESCORIAZIONE MALLEOLO INTERNO DX.

Mi sono attenuto scrupolosamente al riposo, ghiaccio ed arto in scarico come sul referto. Oggi 22.12 ho provato ad appoggiare il piede, ed a fare qualche passo , lo avverto ancora un dolorante e non mi azzardo a fare più di qualche passo, e faccio le seguenti domande:

Posso camminarci, seppur zoppicando o no, camminandoci sopra si rallenta il processo di guarigione?

1) Che possibilità ci sono (PERCENTUALE) che l'rx a caldo possa aver nascosto eventuali microfratture presenti, e come si può classificare la distorsione occorsa se di 1° 2° o 3° grado?

2) Fra quanto potrò appoggiare il piede e camminare anche se con qualche difficoltà?

3) Fra quanto suggerisce di provare a camminare senza che questa attività sia controindicata per il processo di recupero in atto?

4) Che rischi (PERCENTUALE) ci sono che si siano strappati legamenti (o parte di essi) e rischio di dovermi sottoporre ad intervento chirurgico per il ripristino degli stessi?

5) In sede di visita al P.S. non mi è stato ne fatto ne prescritto nessuna fasciatura, lei la consiglia?

0) Mi consigli l'uso di una cavigliera?

6) Riuscirò a ricamminare bene, fare lo sport di prima senza complicazioni, e se si in quanto tempo?

Grazie del suo tempo.
[#1] dopo  
Dr. Andrea Speziali
20% attività
8% attualità
0% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 28
Iscritto dal 2015
Prenota una visita specialistica
Per stilare un corretto programma di recupero è necessario effettuare una corretta diagnosi. La radiografia non evidenzia fratture ossee ma non può escludere lesioni capsulo-legamentose. La severità della distorsione può essere classificata soltanto attraverso un attento esame clinico e strumentale. Le consiglio di recarsi dal proprio ortopedico di fiducia per elaborare un ottimale protocollo riabilitativo.