Utente 367XXX
salve circa 1 anno e mezzo fa ho avuto un violento episodio di cheratite virale che ha lasciato numerosi esisiti sulla mia cornea...è stato purtroppo mal curato e ora non ci vedo molto bene,ho un astigmatismo miopico indotto dalle cicatrice che ho sulla corne,il professore del policlinico mi ha detto che necessiterei per migliorare di una prk correttiva che "pulirebbe" la cornea da questi vizi refrattivi,che ha purtroppo un costo elevato sulle 1000 euro a occhio in ospedale privatamente,da parte del professore.
io sono uno studente e ho 100 problemi,,il primo sono i soldi...non avendo soldi,mi sono rivolto all ospedale asl di caserta dove pare sia "convenzionato a 500 euro"..che in campania è il prezzo migliore che ho trovato per tutti e due gli occhi.Volevo sapere in base alla mia diagnosi di cheratite virale da adenovirus che mi ha lasciato i segni sulla cornea,è possibile da qualche parte in italia risolvere il problema gratuitamente...visto che il mio non è un intervento "estetico" ma bensì funzionale...visto che io manco con occhiali riesco ad avere una correzione del visus,ma sopratutto non ci vedo da lontano,vedo aloni introno alle luci e per questo ho anche fatto un grave incidente che mi ha aperto la fronte a metà...provocandomi una cicatrice...
grazie...e secondo voi la prk può risolvere queste problematiche?
la domanda è quindi...è giusta la terapia con laser ablativo?
è possibile farla in maniera convenzionata visto che è stata causata da adenovirus...(ho tutte le carte dei medici che ho controllato..
c'è qualche asl che opera in convenzione in campania o anche fuori?

grazie se avrete modo e pazienza a rispondere...
[#1] dopo  
Dr. Vincenzo Orfeo
24% attività
8% attualità
8% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 40
Iscritto dal 2012
Gentile utente,
se il suo problema è l'esito di una cheratite da Adenovirus, le consiglierei di avere pazienza. Magari si faccia consigliare dal suo oculista circa l'utilizzo di colliri cortisonici a bassa penetranza che possono migliorare la sua vista nell'attesa che gli infiltrati puntiformi, tipici della cheratite da Adenovirus, si riassorbano da soli. Non consiglierei il ricorso al laser.
Cordiali saluti
[#2] dopo  
Utente 367XXX

Iscritto dal 2014
carissimo dottore purtoppo sono passati quasi 2 anni da quando ho contratto il virus,e ho usato molti colliri cortisonici a bassa penentranza,come il famoso tobradex,netildex,cortivis,flarex,fluaton ecc...diciamo che li ho provati un pò tutti e non hanno portato al riassorbimento degli esiti che da topografia corneale appaiono molto diffusi e abbastanza spessi,diversi oculisti mi hanno detto di aspettare,ma l'ultimo professore del policlinico mi ha detto che ormai sono stabili e che non miglioreranno più da soli e che necessito di una correzione con laser...penso un prk con ptk finale...che lei sappia questo tipo di intervento è possibile nel mio caso?e sopratutto sarebbe possibile trovare qualche centro che lo fa in convenzione(ospedali pubblici ad esempio)
[#3] dopo  
Dr. Vincenzo Orfeo
24% attività
8% attualità
8% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 40
Iscritto dal 2012
Gentile utente,
lei quando usava i colliri cortisonici vedeva meglio? La sospensione brusca fa ritornare alla situazione precedente perciò si usano colliri leggeri, controllando frequentemente la pressione oculare, e si riducono molto gradatamente lasciandoli alle volte per periodi anche prolungati.
La cheratite quasi sempre colpisce entrambi gli occhi ma c'è sempre un occhio molto meno colpito dell'altro che recupera presto un buon visus. Nel suo caso non è così?
Riguardo al laser, non mi è mai successo di doverlo utilizzare per patologie come questa. A Napoli potrebbe domandare all'Ospedale dei Pellegrini e al Don Bosco se lo fanno in convenzione e se il laser che hanno è idoneo a questo trattamento.
Cordiali saluti
[#4] dopo  
Utente 367XXX

Iscritto dal 2014
dottore,grossi miglioramenti dopo i primi due mesi di regressione del virus non ne hom avuti,il visus e stato compromesso,io vedevo 15/10...adesso ne vedo 8-9/10,ma il problema è che vedo molto sfocato e sopratutto ogni luce di notte mi crea aloni e scintilli intorno..le cure cortisoniche sono state sempre intervallate...sotto cortisone può anche darsi che ci sia un miglioramento minimo ma mai sostanziale...aai pellegrini mi rivolsi in PS e mi hanno rovinato,non hanno subito individuato una terapia di attacco,credendo fosse una banale congiuntivite virale...avendo degli esiti sulla parte superiore della cornea credo sia inutile provare una lasik,per questo mi hanno detto che la prk in questi casi sarebbe risolutiva,secondo lei i benefici sarebbero inferiori al rischio?
[#5] dopo  
Dr. Vincenzo Orfeo
24% attività
8% attualità
8% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 40
Iscritto dal 2012
Certamente la Lasik non le servirebbe assolutamente a niente. Lei, se proprio questa dovesse essere l'unica sua possibilità, dovrebbe eventualmente fare una PTK NON Refrattiva ( se non ha precedenti difetti di vista). L'astigmatismo è sicuramente una aberrazione dovuta agli infiltrati. Comunque sappia che gli infiltrati da Adenovirus non sono cicatrici ma sono dei depositi di cellule dell'infiammazione che in ogni caso, devono andare via con il tempo.
In bocca al lupo.
Cordiali saluti
[#6] dopo  
Utente 367XXX

Iscritto dal 2014
grazie dottore vedo in lei una grande competenza che forse è mancata nei vari medici che ho consultato,che mi hanno dato del pazzo a dire che non ci vedevo più bene per una congiuntivite virale,come le ho detto essendo passati 1 anno e 7 mesi,ormai credo che gli infiltrati difficilmente regrediranno da soli..no...non avevo nessun vizio refrattivo prima del virus...ora sicuramente soffro di astigmatismo miopico...così mi hanno detto...spero che qualche medico ospedaliero a cui mi riferirò avrà una competenza come la sua per guidarmi al meglio...non voglio fare una ptk o prk e peggiorare...grazie dottore