Utente 194XXX
Gentili Dottori,
mi trovo a chiedere nuovamente il Vostro aiuto.
Il 26 Novembre ho avuto la mia ultima mestruazione (i miei cicli variano dai 26 ai 29 giorni); da allora ho iniziato ad avere rapporti sessuali non protetti con il mio compagno, dato il desiderio di avere un bambino.
Il 14 Dicembre ho fatto una visita ginecologica di controllo (nel 2013 risultò dal Pap Test un'alterazione cellulare (displasia lieve) a causa della presenza di HPV, ceppo 31 e 33) e ho ripetuto il Pap Test, che negli ultimi 12 mesi era rientrato nella norma. Durante la visita ho riferito al mio ginecologo di avere delle perdite ematiche molto leggere e indolori, ma lui, dopo una veloce ecografia interna, non ha trovato nessuna anomalia.
Le perdite persistono ed aumentano quando faccio degli sforzi (defecazione, risate, stare a lungo in piedi); negli ultimi due giorni sono aumentate un po' di intensità; fino a due giorni fa pensavo potessero essere mestruazioni, ma il loro colore (a volte marrone, altre volte rosso vivo, altre solo rosa), la consistenza (liquida, non densa come quella del ciclo), ma sopratutto la quantità (il salvaslip spesso è superfluo) non mi fanno pensare ad un normale ciclo.
Inoltre sono da circa 4 giorni molto stanca, ho le gambe pesanti e spesso ho mal di reni/mal di schiena.
Ho anche un ectropion (mai trattato chirurgicamente per la presenza del virus HPV) che spesso dopo i rapporti provoca dei sanguinamenti. Queste perdite però sono diverse anche da quelle a cui sono abituata a causa di questa piaghetta.

Premetto che sono una persona piuttosto ansiosa e tendo sempre a preoccuparmi per un nonnulla.

A che cosa possono essere dovute queste perdite? Potrebbero essere sintomo di una gravidanza? O dovrei tenere in considerazione un peggioramento della situazione in direzione tumore della cervice?

Inoltre, può il sanguinamento vaginale creare un ambiente ostile agli spermatozoi ed ostacolare una possibile fecondazione?


Ringrazio anticipatamente per la Vostra disponibilità.
[#1] dopo  
Dr. Nicola Blasi
60% attività
20% attualità
20% socialità
BARI (BA)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Perchè pensare ad un carcinoma del collo uterino con un PAPtest rientrato nelle norma come lei afferma?
La sintomatologia che mi riferisce mi porta a pensare ad un Ectropion (piaghetta ) del collo uterino , ad un piccolo polipo della cervice , ad una cervicite (flogosi del collo uterino ) , altro non riesco a considerare , in questi casi la visita è fondamentale.
SALUTI
[#2] dopo  
Utente 194XXX

Iscritto dal 2011
Gentile Dottor Blasi,

grazie mille per la sua risposta.

In seguito alla mia richiesta di consulto, ho avuto quelle che credo siano state mestruazioni. Dico credo, perché le perdite sono state accompagnate dai dolori tipici, seppur siano state relativamente brevi (tre giorni), di colore e consistenza diverse dal solito (più marroni e liquide). In seguito è tornato tutto alla "normalità". Dal giorno 27.12. ho ricominciato ad avere dei rapporti non protetti con il mio compagno (siamo alla ricerca di una gravidanza) fino a quando ieri, quattordicesimo giorno del ciclo, alzandomi dal divano ho avvertito una fitta al basso ventre (a destra) e andando in bagno (e sforzandomi) ho di nuovo riscontrato la presenza di perdite rosse liquide. Preoccupata ho chiamato il mio ginecologo e la sua assistente mi ha detto di stare tranquilla; alla mia richiesta di un appuntamento mi ha detto che fino al mese prossimo non c'è capacità.
Io sono preoccupata, perché non riesco a capire cosa possa essere... Ovulazione, ectropion, gravidanza? Come le ho scritto, in data 14.12. il mio ginecologo ha effettuato una rapida ecografia interna e non ha riscontrato nessuna anomalia.

Grazie mille per il suo tempo!
Le auguro un felice anno nuovo.
[#3] dopo  
Dr. Nicola Blasi
60% attività
20% attualità
20% socialità
BARI (BA)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
perfetto