Utente 397XXX
Salve,
ho 37 anni, da circa un mese sto sperimentando dei problemi di impotenza, dapprima lievi, ora molto più seri: sono arrivato al punto che non posso nemmeno utilizzare l'autoerotismo. All'inizio si è trattato di qualche fallimento che sicuramente mi ha provocato ansia da prestazione, ma adesso non credo sia solo colpa di quella.

Ho fatto una prima visita da un andrologo, ma devo ancora fare gli esami per gli ormoni e l'ecografia peninea. Per adesso mi è stato prescritto il cialis che non ho ancora preso e mi è stato detto che il problema sta solo nella mia testa.
Il problema è che dal giorno della visita, sto sperimentando dei sintomi nuovi: formicolii al pene, apparente perdita di sensibilità, apparente rimpicciolimento e leggero bruciore nella zona del perineo. Inoltre al momento non ho nessuno stimolo sessuale, sembra proprio che si sia spento qualcosa dentro di me. Premetto che sono un ciclista e che mi è capitato a volte di arrivare in cima ad una salita e sperimentare momentaneamente perdita di sensibilità al pene, che viene riacquistata dopo poco tempo, e un leggero dolore nella zona del perineo.

I miei problemi potrebbero essere causati dall'utilizzo della bici? Può darsi che abbia danneggiato qualche nervo? Sarà possibile in caso trovare una cura? Posso continuare ad utilizzare la bici o è meglio che la tenga ferma per il momento?

Sono molto preoccupato di questa situazione

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Gentile lettore,

visti i problemi da lei lamentati, bene utilizzare la bici con sella adeguata ed evitando eventualmente tracciati molto accidentati.

Se desidera poi avere più informazioni dettagliate su queste tematiche, le consiglio di consultare, se non ancora fatto, anche gl’articoli pubblicati sul nostro sito e visibili agl'indirizzi:

http://www.medicitalia.it/minforma/andrologia/184-erezione-fare.html

http://www.medicitalia.it/minforma/andrologia/1234-nuove-terapie-emergenti-trattamento-disfunzione-erettile-de.html

http://www.medicitalia.it/giovanniberetta/news/1580/Fitoterapie-e-deficit-dell-erezione

http://www.medicitalia.it/salute/andrologia/111-disfunzione-erettile.html

Un cordiale saluto.
[#2] dopo  
Utente 397XXX

Iscritto dal 2015
Grazie dottore per la cortese risposta, ma quello che mi preme sapere è, in caso il mio attuale problema fosse dovuto ad un nervo che non funziona, una cura esiste?
[#3] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Dipende dalla causa; ad esempio se vi è una infiammazione, detta anche nevrite, si indicano terapie mirate che sicuramente il suo urologo o neurologo le potranno in diretta indicare.

Ancora un cordiale saluto.