Utente 395XXX
Salve, sono un giovane di 18 anni e l'inizio delle mie angosce risale a questa estate, quando ho avuto alcuni episodi di tachicardia, capogiri e spossatezza: ho effettuato una visita cardiologica con elettrocardiogramma, ecocardiogramma e ho montato anche l'holter. Grazie a Dio, pare che il cuore sia a posto. Negli ultimi 2 mesi, ho iniziato ad avvertire delle sporadiche e brevi fitte all'altezza del cuore (lato sx) e a volte a un groppo alla bocca dello stomaco, forse a causa del reflusso. Non ho problemi di dispone o altri malesseri, ma avverto quasi sempre un leggero fastidio lato sx (non dolore)... Credete la situazione sia seria, da tenere sotto controllo o cos'altro? Grazie.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Chiara Lestuzzi
28% attività
16% attualità
20% socialità
AVIANO (PN)
Rank MI+ 64
Iscritto dal 2012
Lei ha già chiesto sette consulti per questi disturbi, nell' ultimo mese.

Già altri cardiologi le hanno detto che non sono dolori di origine cardiaca.

Non posso che ribadire: non sono disturbi che facciano pensare a dolori cardiaci. Inoltre, alla sua età avere un' angina pectoris sarebbe evenienza veramente straordinaria.

Il fatto che lei sia addirittura angosciato fa pensare che soffra di un disturbo psichico: nevrosi ansiosa o ipocondria.
[#2] dopo  
Utente 395XXX

Iscritto dal 2015
La prego, dottoressa, abbia pazienza... Nel pomeriggio ho avuto qualche leggerissima fitta all'altezza del cuore e, questa sera, dopo aver mangiato una pizza e poi un po' di arachidi, ho avvertito un dolore abbastanza forte alla bocca dello stomaco, anche dietro la schiena e non so davvero a cosa pensare... Lei cosa dice?
La ringrazio moltissimo e le auguro buone feste.
[#3] dopo  
Dr. Chiara Lestuzzi
28% attività
16% attualità
20% socialità
AVIANO (PN)
Rank MI+ 64
Iscritto dal 2012
Ripeto quello che ho scritto sopra:

Il fatto che lei sia addirittura angosciato fa pensare che soffra di un disturbo psichico: nevrosi ansiosa o ipocondria.

O forse, come molti diciottenni hanno fatto, fanno e faranno, ha la "sindrome di Leopardi" e pensa che essere malati sia affascinante e romantico?

Una persona normale avrebbe pensato a un banale disturbo digestivo e non ci avrebbe fatto caso.

Lei vive spiando ogni minimo disturbo, e ha 18 anni! Cosa fa nella vita? Fa un po' di sport? Ha degli interessi oltre a spiare il proprio corpo per cercare i segni di qualche grave malattia? Esce con gli amici?