Utente 370XXX
Il 10/12/2015 mi è stata diagnosticata una mononucleosi infettiva a seguito ai seguenti risultati delle analisi del sangue:
-ASPETTO DEL SIERO:normale
-CREATININA:0.98
-FERRO (Sideremia):39
-BILIRUBINA TOTALE:0.66
-BILIRUBINA DIRETTA:0.22
-BILIRUBINA INDIRETTA:0.44
-LATTATO DEIDROGENASI(LDH):280
-TRANSAMINASI G.O. (A.S.T.):98
-TRANSAMINASI G.P.(A.L.T.):128
-PROTEINA "C" REATTIVA:0.8
-VIRUS EPSTEIN-BARR IgG: ASSENTI
-VIRUS EPSTEIN-BARR IgM: PRESENTI
-ANTICORPI IgG: NEGATIVO
-ANTICORPI IgM: ASSENTI

In data odierna, 28/12/2015, ho ripetuto le analisi ed i risultati, alquanto preoccupanti secondo il mio medico curante, sono stati i seguenti:
-ASPETTO DEL SIERO: LEGGERMENTE ITTERICO
-BILIRUBINA TOTALE: 1.16
-BILIRUBINA DIRETTA: 0.37
-BILIRUBINA INDIRETTA: 0.79
-TRANSAMINASI G.O. (A.S.T.): 66
-TRANSAMINASI G.P. (A.L.T.): 233
-VIRUS EPSTEIN-BARR (EBV) IgG: ASSENTI
-VIRUS EPSTEIN-BARR (EBV) IgM: PRESENTI

Chiedo cortesemente un consulto per quanto riguarda il trattamento della malattia ed i tempi di guarigione. Aggiungo inoltre che, dopo aver saputo di aver contratto la malattia, sono rimasto a casa ad eccezione di un paio di sere in cui sono andato a casa di amici. I sintomi della malattia sono stati praticamente assenti, eccetto un po' di mal di testa e stanchezza i primi due giorni. Ho fatto uso di AXIL PIDOTIMOD 400mg/7ml e mi è stato consigliato un prodotto omeopatico detto "Depurativo antartico".

Mi piacerebbe, in fine, sapere se dal 6 gennaio in poi mi è possibie tornare in sede universitaria, essendo io uno studente fuori sede ed essendo la sessione invernale molto vicina. Grazie di cuore per l' attenzione.
[#1] dopo  
Dr. Vincenzo Caldarola
32% attività
8% attualità
16% socialità
SVIZZERA (CH)
Rank MI+ 56
Iscritto dal 2007
Gentile Signore,
mi chiedo in che laboratorio abbia fatto le analisi dato che l'aspetto del siero, valutato de visu, è ormai obsoleto oltre che inutile, tranne per i tecnici e gli analisti che devono scartare sieri visibilmente emolizzati o lipemici.

Mi chiedo infatti come possa un siero essere leggermente itterico con un valore di bilirubina totale di 1.16 in gran parte indiretta, come deve essere.
Premesso che lei non posta il valore del range dei singoli esami del suo laboratorio, specialmente il cutoff degli esami per EBV, e che non capisco cosa voglia dire:
" -ANTICORPI IgG: NEGATIVO
-ANTICORPI IgM: ASSENTI"
dato che gli anticorpi sono rivolti contro un antigene che qui non è menzionato, non comprendo lo stupore e la preoccupazione del suo Curante di fronte ad una mononucleosi che è ancora in corso e nel cui quadro clinico rientrano a pieno titolo la lieve - moderata ipertransaminasemia e talvolta un rialzo della bilirubinemia diretta (epatopatia mononucleosica).
La forma clinica della malattia da EBV ha un andamento molto variabile e il dato che dopo 18 giorni lei non abbia montato ancora una risposta immunitaria di tipo IgG, rientra nella norma e non spaventa alcuno che conosca la clinica di questa malattia infettiva benigna e autolimitante.

Il Pidotimod nella fattispecie, a mio parere è del tutto inutile oltre che costoso: lei non è un soggetto immunocompromesso e gli stessi effetti del farmaco, che deve assumere in dosi di 800 mg x2 volte/ die rigorosamete a digiuno, sono molto dubbi. Non è sub judice il prezzo di 27,00 EUR per 5 giorni di terapia.

Sul depurativo antartico non so esprimermi: io lascerei che la malattia faccia il suo corso alle nostre latitudini senza andare in Antartide! :)

Intanto deve ripetere gli anticorpi non prima di 20 giorni:
anti EBNA IgM+IgG quantitativo
anti VCA IgM +IgG quantitativo
Anti EBV EA .

Se non avverte astenia o malessere potrebbe, se è improcastinabile, riprendere la frequenza delle lezioni: tenga conto che per guarire completamente dalla malattia occorrono mesi e che ci sono soggetti che la "fanno" a loro insaputa.
Ovviamnete non baci, perchè la sua saliva è infettante. Si astenga!
:-)

Cordiali saluti,
Caldarola.
[#2] dopo  
Utente 370XXX

Iscritto dal 2015
Anzitutto ringrazio nuovamente per la disponibilità e per la prontezza nella risposta, e chiedo scusa per la mia imprecisione nel riportare alcuni dati. Mi pare di aver inteso la non eccessiva gravità della situazione, che comunque non bisogna sottovalutare. A tal proposito, se mi concede un ulteriore ed ultima domanda, quale dovrebbe essere il mio comportamento nei confronti delle varie uscite e della possibilità di stare in mezzo alla gente? Immagino una notte di capodanno sotto le coperte....
[#3] dopo  
Dr. Vincenzo Caldarola
32% attività
8% attualità
16% socialità
SVIZZERA (CH)
Rank MI+ 56
Iscritto dal 2007
Salve,
le sconsiglio di andare a sfrenarsi in discoteca.
Ma insieme con i suoi amici, in un ambiente non sovraffolato, può divertirsi ugualmente.
Ovviamente se non è astemio eviti ogni tipo di alcolico.
Saluti Cordiali,
Caldarola.