Utente 398XXX
Buongiorno,
mi chiamo Marcello è ho 35 anni, circa 16 anni fa sono stato operato in artroscopia e mi è stato asportato il menisco in quanto lo stesso definito a "manico di secchio". Premetto che è da circa 5-6 anni che non pratico attività sportiva in quanto ho notevoli dolori al ginocchio dx non appena comincio a caricarlo. L'unica attività che sono in grado di fare è portare la bicicletta. (probabilmente perchè non ho gli arti inferiori a contatto con il suolo). Da un po di tempo a questa parte, oltre ai cambiamenti climatici, ho forti dolori nella zona interessata e quest'ultimi sono sempre più frequenti. Ho effettuato un RM e il risultato è stato questo:

COMPARTIMENTO MEDIALE
-lesione osteocondrale con edema intraspongioso perilesionale a carico del condilo femorale
-in esiti di meniscectomia parziale, meniscosi del residuo fibrocartilagineo
-normale aspetto del legamento collaterale

PIVOT CENTRALE
-LCA inserito,con esiti di interessamento traumatico sulle cui potenzialità biomeccaniche non è possibile esprimere un giudizio. Utile consulenza ortopedica
-LCP normoinserito, in assenza di alterazioni di segnale

COMPARTIMENTO LATERALE
-normale aspetto della fibrocartilagine meniscale e del legamento collaterale

Modesta quota di versamento endoarticolare con reazione sinoviale e minimo slaminamento fluido del recesso del gastrocnemio-semimembranoso.
Segni di gonartrosi.
Rotula in asse con condropatia femoro-rotulea di basso grado.

Detto ciò, ho qualche rimedio di tipo farmacologico per questi dolori o devo effettuare necessariamente una visita ortopedica? Con il passare del tempo a cosa vado incontro?

Grazie per la vostra disponibilità.
[#1] dopo  
Dr. Daniele Pili
24% attività
8% attualità
12% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 44
Iscritto dal 2013
La RM mostra principalmente un quadro di lesione cartilaginea del condilo femorale mediale e una lesione del Legamento crociato anteriore di vecchia data.
Come anche il radiologo afferma quest'ultima deve essere valutata clinicamente.

Entrambi i problemi possono essere trattati con successo ma necessitano di un o studio e di un visita clinica per poter giudicare ed eseguire la giusta terapia.

Ho visto che scrive da Palermo dove io visito. Sono felice di valutarla personalmente se le farà piacere.
[#2] dopo  
Utente 398XXX

Iscritto dal 2015
Gent.mo Dr. Pili
La ringrazio per il consulto da lei espresso.