Utente 398XXX
Mio figlio di 6 anni è stato operato di circoncisione parziale 15 gioni fa. Dopo 6 giorni dall'intervento, su indicazione del chirurgo che ha eseguito l'intervento, (del quale premetto mi fido molto altrimenti non avrei portato mio figlio da lui) ho aperto il prepuzio per mettere bene la gentalyn crema sui punti di sutura. Non sono riuscita più a chiudere il prepuzio e dopo una notte che il pisellino è rimasto scoperto l'indomani mattina è comparso un edema linfatico ventrale del prepuzio che non ha permesso nemmeno al chirurgo che lo ha operato di ricoprire il glande. Il bambino sta assumendo bentelan compresse a dosaggio pieno da sei giorni e gentalyn crema due volte al giorno. La situazione non sembra regredire. Il chirurgo che lo ha operato lo ha visto più volte e mi ha detto che bisogna aspettare anche 10/15 giorni prima che il tutto si risolva, ma io ho il timore che non facendo la ginnastica minzionale si può creare una nuova fimosi e quindi ritornare in sala operatoria. Mi fido molto del chirurgo che lo ha operato ma sono ugualmente in ansia.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Claudio Olivieri
36% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2015
Prenota una visita specialistica
Salve,
l'edema prepuziale e' abbastanza comune a seguito di un intervento di circoncisione e necessita di tempo e a suo tempo anche di una terapia cortisonica.
Ma trattandosi nel vostro caso di una circoncisione parziale e di un edema prepuziale comparso a due settimane dall'intervento e soprattutto dopo una manovra di scoprire il glande, e' molto importante che venga esclusa una condizione di parafimosi, visto che i colleghi chirurghi gli hanno preservato gran parte del prepuzio.
Cordiali saluti.
[#2] dopo  
Utente 398XXX

Iscritto dal 2015
Grazie mille dottore per la celerità della risposta. Il chirurgo che ha operato mio figlio mi ha detto di stare tranquilla che con il tempo tutto si risolve , ma secondo me c'è uno strozzamento e l'edema non accenna a migliorare anche dopo 6 giorni di terapia cortisonica proprio perché c'è una stenosi. Anche stamattina la situazione non sembra per niente migliorata e io non so che fare. Il chirurgo che ha operato, del quale mi fido molto, è in ferie e rientra giorno 07 gennaio. Posso aspettare fino a quella data oppure è meglio farlo valutare da un altro medico? Quali sono i segni che devono farmi preoccupare? Grazie per la sua disponibilità.
[#3] dopo  
Dr. Claudio Olivieri
36% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2015
Visto che la situazione non sta migliorando e, soprattutto, riferisce di vedere una stenosi al di sotto dell'edema, il consiglio è di farlo vedere ad un chirurgo pediatrico per escludere una situazione di parafimosi.
Cordiali saluti.
[#4] dopo  
Utente 398XXX

Iscritto dal 2015
Oggi pomeriggio ho portato mio figlio ad una visita dal chirurgo che mi ha rassicurata dicendomi che passerà almeno un mese prima di vedere l'edema risolto e che non c'è parafimosi. Devo tenere il pisellino all'insù, e aspettare. Grazie per i consigli che mi ha dato. Cordiali saluti.
[#5] dopo  
Dr. Claudio Olivieri
36% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2015
Di nulla e sua disposizione per ulteriori chiarimenti.
Buon anno.