Utente 399XXX
Buonasera, ho 19 anni e avrei bisogno di un aiuto a risolvere alcuni dubbi e paure
- fin da quando ho iniziato ad avere rapporti (settembre 2015), vivo nell'ansia di essere incinta, nonostante abbia avuto sempre rapporti protetti (preservativo e dall'ultima mestruazione di dicembre assumo la pillola) e abbia avuto il ciclo tutti i mesi; il problema è che mi vedo più gonfia ed ho il seno ingrossato. A novembre ho anche fatto un test di gravidanza (ovviamente negativo) per paura che qualcosa fosse andato storto. So benissimo che è impossibile che io viva una gravidanza; ritenete sia il caso di parlarne con uno psicologo?
- è normale che, nelle prime settimane di assunzione della pillola, abbia delle perdite mucose bianche, come fosse muco cervicale?
- è possibile avere dei tubercoli di montgomery abitualmente sul seno?
[#1] dopo  
Dr. Nicola Blasi
60% attività
20% attualità
20% socialità
BARI (BA)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Quelli che lei descrive sono comuni effetti collaterali indesiderati che non mettono a rischio la salute, ma che per alcune donne possono essere talmente fastidiosi da indurre a sospendere l'assunzione della pillola.
Lo spotting( piccole perdite di sangue tra una mestruazione e l'altra) , mestruazioni più scarse o assenti, tensione mammaria e mastodinia, cefalea ecc, sono eventi che con il tempo tendono a scomparire.
Se persistono , non si arriva alla sospensione della pillola , ma ad un cambio di clima ormonale.
Saluti
P.S. I tubercoli di MONTGOMERY fanno parte dell'anatomia dell'areola mammaria , non è una PATOLOGIA!
[#2] dopo  
Utente 399XXX

Iscritto dal 2015
Ma il mio non è spotting in quanto le perdite non sono rosse ne marroni, quanto più bianche/gialle, come fosse muco cervicale durante l'ovulazione.
Inoltre, le vene evidenti sul seno sono un altro effetto della pillola? Aggiungo che dalle analisi del sangue è risultato che ho l'omocisteina alta, motivo per cui insieme alla pillola sto prendendo l'acido folico.