Utente 161XXX
Buon giorno, vorrei chiede consiglio.. l'anno scorso ho dovuto fare circa 4 infiltrazioni nel polso, dopo un anno di dolori, (purtroppo poi ho scoperto il vero problema e le infiltrazioni non sono servite a nulla) e dopo un paio di mesi ho notato che la pelle si è schiarita e nel punto dove sono state fatte si è formato un "buco", cioè la muscolatura si è come prosciugata. Il punto è proprio sotto il pollice e la pelle risulta bianca, screpolata e con vene superesposte (io sono una persona che al sole diventa subito scura, non ho una pelle delicata).
Ho chiesto consiglio a medici e farmacisti i quali mi dicono che è un effetto collaterale del cortisone che "mangia" la pigmentazione ma che in qualche mese si dovrebbe risolvere da solo. Quest'estate sono stata attenta a non scottarmi con protezione 50+ e con il sole effettivamente la pigmentazione era migliorata ma ora si è nuovamente sbiancata.
Non so che fare. La parte è brutta da vedere e è più sensibile, infatti l'orologio mi da fastidio.
Chiedo consiglio su cosa potrei fare.
Grazie in anticipo a chi mi dedicherà del proprio tempo.

Valuta ospedale

[#1] dopo  
Dr. Luigi Laino
56% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 96
Iscritto dal 2005
Gentile utente, prima di dare un consiglio non vincolante sarebbe necessario valutare questo tipo di lesione e questo solo il dermatologo di sua fiducia può farlo: pertanto la cosa più utile evitare terapie fai-da-te ed affidarsi alla valutazione del suo specialista di fiducia. Consideri anche che questo tipo di atrofie possono migliorare con il tempo. Cari saluti.

Dr Laino