Utente 283XXX
Buongiorno, il quesito riguarda la mia compagna di 40 anni altezza 163 ha deciso di dimagrire e di rimettersi in forma. E' calata oltre 30 kg di peso in circa 1 anno, ha abbinato a una diminuzione dell'alimentazione degli allenamenti giornalieri sia con i pesi sia con attività aerobica nella specialità Jumping (si salta per un ora a tempo di musica su tappeti elastici). Raggiunti i 57 kg ha sono iniziati forti dolori al coccige da impedirle quasi di stare seduta se non su particolari sgabelli. La terapia antiinfiammatoria non è servita a migliorare le cose. Un ecografia ha diagnosticato una piccolissima ciste. La specialista in chirurgia sostiene che è difficile che il dolore dipenda da questa ciste e ha dato 3 soluzioni:
taglio dell'osso (sconsigliata),
aggiunta di grasso prelevato da altre parti,
fisioterapia.
Intanto ha smesso l'attività sportiva e aumentato l'alimentazione ri aumentando di peso fino a 64 kg ma la situazione non è cambiata il dolore persiste.
Cosa consigliate?

Valuta ospedale

[#1] dopo  
Dr. Claudio Olivieri
36% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2015
Prenota una visita specialistica
Salve,
il dolore che la sua compagna sta avvertendo è legato proprio alla ciste o sinus pilonidalis, pertanto le consiglio di eseguire una visita chirurgica.
Ovviamente, la sintomatologia dolorosa non è secondaria all'attività fisica o alla riduzione di peso e non è necessario l'asportazione del coccige.
A sua disposizione per ulteriori chiarimenti.
Cordiali saluti e buon anno.